Seguici su

News NBA

Tutto quello che è successo nella notte del Draft NBA 2018

Dallas che punta tutto su Doncic ma non solo

via @nba

Un pezzo riassuntivo per non perdersi nulla di quanto è stato detto, scambiato, vociferato e – soprattutto – scelto al Barclays Center di Brooklyn, New York, nella notte più calda dell’off-season.

 

Rumors

-Philadelphia avrebbe potuto scambiare Fultz per una scelta che si sarebbe trasformata in Michael Porter Jr.?

Cosa faranno i Grizzlies con la loro quarta scelta assoluta?

Mo Bamba parla di e con Nowitzki: ci sono i Mavs nel futuro del prodotto di Texas?

-Woj ha spoilerato tutto 3 ore prima?

Luka Doncic piace molto ai Mavs, che hanno provato a salire nel Draft per sceglierlo.

-Shai Gilgeous-Alexander sembra abbia fatto di tutto per non farsi scegliere dai Cavs.

 

Ora si fa sul serio

Il commissioner Adam Silver annuncia la prima scelta assoluta, DeAndre Ayton ai Phoenix Suns, alle ore 01:40 ora italiana. Da lì in poi, ogni 5 minuti, eccolo ricomparire da dietro le quinte per annunciare la prossima scelta. Così fino alla #30, Omari Spellman da Villanova preso da Atlanta. Dopo oltre 3 ore, verso le 5 del mattino, si è concluso il primo giro del Draft NBA 2018. QUI PER TUTTE LE SCELTE DEL PRIMO GIRO.

I Phoenix Suns scelgono DeAndre Ayton da Arizona con la prima scelta assoluta al Draft NBA 2018.

-Bagley alla #2 ai Kings. E mentre arrivano news sulla #3 pick di Atlanta, i Grizzlies scelgono Jaren Jackson Jr. alla #4.

Dubbi su Michael Porter Jr.: potrebbe uscire dalle prime 10 chiamate.

I MAVS HANNO EFFETTIVAMENTE PUNTATO TUTTO SU LUKA DONCIC!!!

-Continua a non essere chiamato MPJ. Sexton ai Cavs, Knox ai Knicks. Intorno alla #11 di Charlotte e la #12 dei Clippers, una trade che coinvolge Miles Bridges e Shai Gilgeous-Alexander.

-Mentre viene ufficializzata la scelta di Zhaire Smith alla #16 dai Suns, un’altra trade: il prodotto di Texas Tech va a Phila con una prima scelta futura, Mikal Bridges ai Suns!

-Subito dopo, viene scelto l’uomo che ha deciso la scorsa finale del torneo NCAA: Donte DiVincenzo ai Milwaukee Bucks alla #17.

Lonnie Walker IV alla #18 a San Antonio. Un po’ a sorpresa Utah sceglie Grayson Allen alla #21 e Los Angeles opta per Moritz Wagner alla #25. A fine primo giro, i campioni in carica scelgono Jabob Evans III da Cincinnati.

-La maggior sorpresa, in attesa di ulteriori approfondimenti sulle nostre pagine nelle prossime ore, sembra Jerome Robinson: con Shai Gilgeous-Alexander i Clippers si rifanno il reparto guardie (anche se Austin Rivers ha appena esercitato la player option, rimanendo nel contratto).

-Se qualcuno è andato ben più in alto delle attese, inevitabilmente qualcun altro è crollato. È il caso di Michael Porter Jr. (che prima della scorsa stagione collegiale era entrato come uno dei due migliori prospetti con Ayton) caduto alla #14 e Robert Williams da Texas A&M, da molto considerato scelta da Lottery e cascato invece nelle mani dei Celtics alla #27.

TUTTE LE SCELTE DEL SECONDO GIRO.

-Con l’ultimissima chiamata, la #60, Phila ha scelto il fratello di Giannis Antetokounmpo, Kostas, per poi girarlo ai Mavs.

-Grayson Allen a Utah: Donovan Mitchell fa gli onori di casa.

-L’ottava scelta assoluta al Draft NBA 2018 prova a convincere LeBron James a rimanere ai Cavs.

-Scelto dai Sacramento Kings alla #2, Marvin Bagley III è euforico.

Le prime parole di Luka Doncic da giocatore NBA.

The Big Ragù vorrebbe “portare a Giannis la pasta fatta in casa dalla madre.”

-Joel Embiid prende per i fondelli DeAndre Ayton su Twitter.

-Charles Barkley non è convinto: Luka Doncic ha giocato in “competizioni di m***a”.

 

Altre notizie di mercato delle ultime ore:

Dwight Howard è stato scambiato. Di nuovo.

-Ai Nets, però, Dwight non ha intenzione di giocare e pare stia trattando un buyout.

-Si torna a parlare della situazione Kawhi Leonard

-Austin Rivers esercita la player option e rimane nel contratto coi Clippers.

-Gli Hawks hanno provato a metterlo sul mercato, ma sembra nessuno voglia Dennis Schröder.

Kyle O’Quinn ha declinato la propria player option: sarà free agent.

-Dewayne Dedmon, invece, rimane nel proprio contratto.

Ai Celtics interessa una guardia del Fenerbache.

-Chris Paul dovrebbe rimanere ai Rockets. E farà di tutto per portare a H-Town l’amico LeBron.

-Paul George potrebbe anche rimanere a Oklahoma City.

-Dallas sembra voler offrire a Marcus Smart un contratto sostanzioso.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA