Seguici su

Houston Rockets

NBA, James Harden e la stoppata su Dort: “Dovevo cambiare la partita in difesa…”

Harden ha parlato ai microfoni di ESPN della stoppata chiave ai danni di Dort realizzata in Gara 7 contro i Thunder

James Harden

Con la vittoria in Gara 7 contro i Thunder per 104 a 102, gli Houston Rockets hanno vinto la serie Playoff e giocheranno le semifinali di Conference contro i Los Angeles Lakers di LeBron e compagni. James Harden, leader indiscusso dei Rockets, ha realizzato la giocata decisiva. Ma, contrariamente a come si possa pensare, il Barba ha prodotto quell’azione nella metà campo difensiva con una stoppata ai danni di Dort. Harden ha proprio parlato di quella giocata alla fine della partita:

“Come disse Nipsey Hussle [Rapper amico di Harden prima di essere ucciso, N.d.A.], non lasciare mai che i brutti momenti ci rendano più deboli. Non ho avuto una grande serata in attacco, e quindi volevo cambiare la partita partendo dalla difesa. E penso proprio di averlo fatto…”

In effetti non è stata una grande partita in attacco per Harden. Il tre volte Scoring Champion ha segnato 17 punti, tirando 4/15 dal campo e 1/9 da 3 punti. Ma, quando i Rockets avevano più bisogno di lui, si è fatto trovare pronto. Lu Dort era libero dall’arco, e probabilmente avrebbe segnato quel tiro se Harden non lo avesse stoppato grazie ad uno scatto e un salto felino.

A Cassidy Hubbarth, giornalista ESPN che si occupa di intervistare i giocatori sul campo subito dopo la partita, ha chiesto alla stella dei Rockets cosa ne pensasse a caldo della partita:

“In attacco, la mia partita è stata una me**a. Non riuscivo a segnare nessun tiro. Ho perso spesso la palla. Ho fatto proprio tutto quello che non sarebbe dovuto succedere, ma ho continuato a insistere. I miei compagni mi hanno continuato a dare fiducia per tutta la partita, e dovevo realizzare una giocata in difesa”

Molto spesso Harden è stato accusato, alcune volte scherzosamente, altre volte no, di non impegnarsi in difesa. Ma sia Russell Westbrook sia l’head coach Mike D’Antoni hanno più volte affermato che tutti i suoi detrattori si sbagliano enormemente.

Harden ha avuto medie da 29.7 punti e 8 assist a partita nella serie contro OKC, nonostante fosse difeso molto bene da Dort. Houston ha anche tenuto gli avversari a una media di 101.7 punti per 100 possessi, guadagnando il miglior defensive rating della bolla. Per concludere, Harden ha detto:

“È davvero divertente segnare 40, 50 punti o riuscire a tirare bene. Ovviamente tutti noi vogliamo riuscire a farlo. Ma per quanto riguarda la metà campo difensiva, penso che tutti possano vedere quanto grande sia stato il mio impegno e la mia concentrazione. E poterlo mostrare nei momenti chiave assume un significato ancora maggiore”

 

Leggi anche:

NBA, le parole di Luguentz Dort dopo i 30 punti

Playoff NBA: vittoria in Gara 7 per i Rockets. Successo per Miami contro i Bucks

Harden parla della decisiva palla persa da Westbrook: “Ha preso la decisione più giusta secondo lui”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Houston Rockets