Seguici su

Atlanta Hawks

Tutti i dettagli sulla trade tra Hawks, 76ers e Thunder

OKC risparmia ma dovrà comunque pagare un’enormità; Atlanta crea tantissimo spazio; Phila si gode… Muscala

Come riportato da Adrian Wojnarowski di ESPN e ripreso anche su queste pagine, Oklahoma City Thunder, Philadelphia 76ers e Atlanta Hawks hanno raggiunto l’accordo per una trade. Dennis Schröder (da ATL) e Timothe Luwawu-Cabarrot (da PHI) vanno a OKC, Mike Muscala a Phila, Carmelo Anthony (da OKC) e Justin Anderson (da PHI) finiscono ad Atlanta. OKC cede ad Atlanta anche la propria prima scelta al Draft 2022, protetta 1-14, come riporta Royce Young di ESPN. In caso essa dovesse rimanere nell’Oklahoma, gli Hawks si ritroverebbero con due seconde scelte al Draft 2023.

Non ci avete capito nulla? Un riassunto:

Travis Schlenk, il GM di Atlanta, avrebbe intenzione di tagliare immediatamente Anthony, che da free agent sarebbe libero di accasarsi in una contender. Melo dovrebbe addirittura percepire un buy-out pari a tutto lo stipendio (di quasi $28M) dell’anno di contratto. Con tale mossa, Atlanta libererebbe davvero tanto spazio salariale (circa $45M per la prossima estate, secondo Chris Vivlamore di AJC.com). Tra le molte squadre interessate all’ex Knicks, gli Houston Rockets sono in vantaggio, pronti ad andare all-in col trio Paul-Harden-Anthony. David Aldridge di TNT è sicuro: Melo è una settimana che dice a tutti che diventerà un Rocket. Oltre che coi Rockets, Melo a Las Vegas ha parlato con alcuni dirigenti di Miami.

OKC risparmia qualcosina

Inutile ricordare come, visto il conto presentato dall’oste, i Thunder sono riusciti nel loro intento: ridurre le spese senza stretchare il contratto di Anthony su 3 stagioni, e anzi ricevere più di qualcosa in cambio. Luwawu-Cabarrot è grezzo ma intrigante dalla panchina, e Schröder è una riserva di lusso, in grado di portare punti a piacere quando siederà Russell Westbrook.

I Thunder risparmiano circa $60M tra monte ingaggi e luxury tax. Il monte ingaggi sfiora ora quota $150M, mentre la tassa di lusso aggiunge $88.8M sul portafogli di Clay Bennett. OKC rimane comunque la squadra più costosa della lega, per un totale di quasi $240M. I Thunder, continua Marks di ESPN, potrebbero usare la stretch provision sul contratto da $5M di Kyle Singler (non-garantito per la stagione 2019-2020) e rimpiazzare l’ex Pistons con un contratto al minimo salariale per risparmiare quasi $14M di tassa di lusso. Stretchare il contratto di Melo sarebbe costato ai Thunder $9.3M per 3 stagioni; Schröder costa annualmente “solo” circa $6M in più. Il problema, però, è che per questi $6M, i Thunder, essendo nella palude della luxury tax, pagheranno circa $30M. Il GM dei Thunder Sam Presti e l’head coach Billy Donovan avrebbero già parlato con Schröder, secondo Wojnarowski. A OKC piace la possibilità di aggiungere dinamismo all’attacco e un altro valido creatore di gioco.

Pillole

-Il 24enne Dennis Schröder, che ha chiuso la scorsa stagione agli Hawks a 19.4 punti di media con anche 6.2 assist (migliori numeri in carriera), è sotto contratto per le prossime 3 stagioni per $15.5M, ricorda l’insider ESPN Bobby Marks. Il play tedesco ha $2M di bonus che scattano se raggiunge (improbabili) quintetti All-NBA o partecipazioni all’All-Star Game.

https://www.instagram.com/p/BlbeGyQFdDn/?taken-by=ds17_fg

-Luwawu-Cabarrot è sotto contratto per la prossima stagione a $1.5M; inoltre, per il 2019-2020, sul suo contratto c’è una team option da $2.5M che i Thunder potranno decidere se esercitare entro il 31 ottobre.

-Avendo scambiato due giocatori per uno (fuori Anderson e TLC, dentro Muscala), Phila rientra a 15 giocatori sotto contratto, il massimo consentito. Dopo i $5M per quest’anno, il contratto di Mike Muscala scade.

-Rimangono i soli Sacramento Kings l’unica squadra con significativo spazio salariale: oltre $20M.

-Timothe Luwawu-Cabarrot sarà il terzo epurato dal Process philadelphiano nel roster di coach Billy Donovan dopo Jerami Grant e Nerlens Noel.

-Justin Anderson ritroverà Lloyd Pierce, assistente di coach Brown a Phila nella passata stagione, divenuto in estate head coach di Atlanta. Il contratto di Simba recita $2.5M per questa stagione, al termine della quale sarà un restricted free agent.

-Oltre a tutto quello spazio salariale, Atlanta potrebbe, al prossimo Draft, avere fino a 3 scelte al primo giro: la propria, quella dei Cavs (protetta Top 10) e quella (arrivata nella trade-Trae Young) di Dallas, protetta Top 5.

-Gli Hawks dovranno tagliare Antonius Cleveland e il suo contratto non-garantito da $1.4M, come hanno già fatto con la guardia Jaylen Morris.

-A piè di pagina: avendo ricevuto un contratto molto inferiore a quello che è uscito, OKC crea una trade exception da $10.8M.

 

Leggi anche:

Ferrell rimane ai Mavericks

Scariolo assistant coach ai Raptors

Trade sull’asse Kings-Grizzlies

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Atlanta Hawks