Seguici su

Dallas Mavericks

NBA, Mark Cuban rivela la differenza di LeBron James rispetto al 2011

Il proprietario dei Dallas Mavericks parla della differenza che rende Lebron James ancora più letale che in passato

Mark Cuban

I Los Angeles Lakers, capitanati dal duo James-Davis, sembrano ormai essere pronti a celebrare il titolo NBA 2019-20; il 3-1 nella serie lascia infatti ben sperare per i prossimi match, con una differenza di talento che sembra essere insormontabile.

L’artefice principale (Anthony Davis permettendo) dell’ennesimo titolo pronto a finire nelle mani di L.A, è il solito Lebron James, il quale con una media di 26.9 punti, 8.8 assist e 10.5 rimbalzi sta trascinando la squadra ad una vittoria finale che fino a un paio di anni fa sembrava impossibile.

L’incredibile livello di gioco mantenuto dall’ormai 35enne (!) ha aperto un dibattito nel mondo NBA: qual è la migliore versione di LeBron James? Quella ai Miami Heat (con Bosh e Wade), o quella ai Los Angeles Lakers (con Davis)?

Anche il proprietario dei Dallas Mavericks Mark Cuban (che ha visto una delle sue squadre sconfiggere James nelle Finals del 2011) ha espresso la sua opinione, rivelando la differenza tra il LeBron James del 2011 e quello del 2020. In un’intervista a Etan Thomas di Basketballnews.com, Cuban ha affermato:

“[La differenza tra il 2011 e il 2020] è giorno e notte. Ora LeBron ha un QI cestistico elevato; è semplicemente un genio del basket. Il modo in cui vede e legge cosa sta succedendo in campo in tempo reale rimanendo sempre 3 passi avanti è incredibile.”

“Ed è ciò che lo rende speciale, oltre al suo atletismo.”

L’esempio arriva, secondo l’owner dei Mavericks, proprio dalle finali del 2011:

“Non aveva questa capacità nel 2011. Quando utilizzavamo una difesa a zona contro di lui, esitava e non sapeva cosa fare. Ora non esita minimamente. Sa esattamente cosa sta per succedere e cosa fare, e lo anticipa.”

I commenti di Cuban sembrano essere più che giustificati. Alla quindicesima stagione NBA, LeBron ha maturato un’esperienza e una freddezza difficilmente raggiungibili; ora più che mai, sembra impossibile contenere il talento e l’intelligenza cestistica di uno dei migliori di sempre.

 

Leggi Anche

Mercato NBA, Miami diventa la destinazione preferita di alcune star

NBA, Alvin Gentry sarà il prossimo vice-allenatore dei Sacramento Kings

NBA: Westbrook lascia 8 mila dollari di mancia allo staff dell’hotel nella bolla

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Dallas Mavericks