Seguici su

Mercato NBA 2019

NBA: Minnesota alla ricerca di un 3&D da inserire nel roster

La squadra è evidentemente alla ricerca di veterani da inserire in un poster che ha tra le proprie stelle giocatori molto giovani

Come riportato ad inizio settimana, i Minnesota Timberwolves sono una delle franchigie che ancora sta cercando di completare il proprio roster con le ultime pedine: tra gli aspetti che coach Thibodeau vorrebbe migliorare rispetto alla scorsa stagione ci sono sicuramente il tiro da tre punti e la difesa, per questo motivo la squadra è alla ricerca di un giocatore 3&D che possa far fare alla squadra un passo in avanti da questi punti di vista.

I giocatori rimasti che rispondono a queste caratteristiche non sono moltissimi e la franchigia ha per ora identificato 3 profili che potrebbero ricoprire questo ruolo nella prossima stagione: Nick Young, Corey Brewer e Arron Afflalo. Questi tre giocatori sono stati invitati da T’Wolves a degli allenamenti privati che potessero aiutare la squadra a fare una scelta.

Nick Young, laureatosi per la prima volta in carriera campione NBA, viene da una stagione con i Golden State Warriors con più ombre che luci, chiudendo la regular season a 7.3 punti di media con il 37% da tre punti e giocando un ruolo estremamente marginale nei Playoff con solo 10 minuti di media. L’ex giocatore di Lakers e Wizards è l’unico componente del roster campione a non aver ancora trovato una sistemazione.

Corey Brewer ha invece giocato un ottimo finale di stagione con gli Oklahoma City Thunder, dimostrando di poter ancora dire la sua, anche a livello di Playoff. Il prodotto dell’Università della Florida ha chiuso la sua esperienza ad OKC a 10.1 punti di media tirando con il 35% da tre punti (42% ai Playoff) e rivelandosi ancora un ottimo difensore da utilizzare sui migliori attaccanti avversari.

Arron Afflalo nell’ultima stagione si è fatto notare più per la scazzottata senza senso con Nemanja Bjelica che per il rendimento sul campo (regular season con Orlando chiusa a 3.4 punti di media in 13′ di utilizzo).

Nonostante questo, il 33enne ad ottobre da UCLA, in un contesto diverso, in una squadra da Playoff, potrebbe sicuramente ancora dire la sua, sopratutto da oltre l’arco dove tira in carriera con il 39%.

Tanti rumors quindi intorno alla franchigia del Minnesota che da qui ad inizio stagione, e forse anche durante la stessa, potrebbe riservarci ancora delle novità per quanto riguarda il roster.

 

Leggi anche:

NBA: Kerr: “Federer mi ricorda Curry”

NBA, Kobe Bryant si è offerto per allenare il figlio di Shaquille O’Neal

NBA: Kawhi Leonard sta andando “alla grande” negli allenamenti pre-season

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Mercato NBA 2019