Seguici su

Curiosità

Knicks, la ricetta di Barkley: “Tifosi, ottimismo e pazienza”

Charles Barkley appoggia le scelte della dirigenza Knicks

Barkley

La pausa in occasione dell‘All-Star weekend segna il giro di boa della stagione e lancia la volata per la fase calda fino ai Playoffs. In attesa della ripresa delle ostilità sul parquet – si tornerà in campo nella notte tra giovedì e venerdì -, è tempo dei primi bilanci.

Charles Barkley, sempre pungente e piccato nelle vesti di opinionista televisivo per TNT, ha sentenziato sulla situazione in casa New York Knicks, precipitata dopo l’infortunio di Kristaps Porzingis, che non potrà partecipare al fine settimana losangelino (al suo posto Kemba Walker). Riportiamo le dichiarazioni raccolte dal New York Post:

“C’è bisogno di più pazienza nei confronti di Kristaps Porzingis e quando si ragiona sul futuro della squadra. [Il lettone] era sulla strada giusta per diventare un gran bel giocatore, è stata davvero una sfortuna. Avevano fatto tutti un bel lavoro. Mi piace [Frank] Ntilikina, [Tim] Hardaway Jr. stava giocando bene e apprezzo ancora l’affare Kanter.”

La vera difficoltà, secondo Barkley e non solo, sta nell’inserirsi in un contesto che perdona poco o nulla:

“I Knicks miglioreranno. Gente di New York, il vostro problema è che non avete pazienza. Se continuate a scegliere al Draft e ad aggiungere giocatori, avrete una buona squadra, prima o poi.”

L’infortunio occorso a Porzingis cambierà certamente scenari e ambizioni dei blu-arancio, almeno per questa stagione, ma Barkley prova a guardare il bicchiere mezzo pieno:

“Probabilmente [la sua assenza] farà bene ai Knicks sul lungo periodo. […] Per ipotesi, se aveste fatto i Playoffs quest’anno sareste arrivati da testa di serie #8 e avreste perso al primo turno. Ora avrete un’altra scelta alla lotteria. Non capisco l’impazienza di tutti. I Knicks stanno costruendo in ottica futura.”

Il lettone ha dalla sua la giovane età:

“[Se consideriamo] che ha 22 anni, credo che nel giro di un paio di stagioni non noteremo nemmeno questo infortunio al crociato. […] Se ne avesse 35, sarei preoccupato. Personalmente vorrei vederlo giocare più in post […] e deve ancora prendere 5/6 kg.”

 

Leggi anche:

All-Star Weekend, Quavo MVP delle celebrità, Bogdanovic del Rising Stars e il Team World domina sul Team USA

Le 10 schiacciate più assurde dello Slam Dunk Contest

Kobe Bryant:”I Lakers non hanno bisogno di me per la free agency”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Curiosità