Seguici su

All Star Game

NBA All-Star Game Weekend 2018: il programma degli eventi

Tutto ciò che dovete sapere sul fine settimana più elettrizzante dell’anno

Arriva l’NBA All-Star Weekend 2018, l’appuntamento annuale con lo show cestistisco made in USA che quest’anno si terrà allo Staples Center di Los Angeles, California, dal 16 al 18 Febbraio (secondo l’orario americano).

In Italia infatti si comincia Venerdì 16 e si finisce con la partita delle stelle nella notte fra Domenica 18 e Lunedì 19.

Da quest’anno sono stati introdotti alcuni cambiamenti per rendere più appetibile lo show, soprattutto l’All-Star Game, che si giocherà non più fra i “migliori” della Eastern contro quelli della Western Conference. A formare le squadre, infatti, sono stati due capitani illustri come LeBron James e Stephen Curry che hanno scelto i propri compagni in base alle preferenze personali.

Altra novità rispetto alla scorsa edizione dell’All-Star Weekend consiste nell’aver raddoppiato la ricompensa per la squadra vincitrice dell’All-Star Game, nel tentativo di stimolare l’agonismo durante il match clou del weekend.

Programma

Venerdì 16 Febbraio 2018

18:30 – Mtn Dew Kickstart Rising Stars Practice. 

Si comincia di buon ora con il riscaldamento delle stelle nascenti della Lega disponibile su NBA TV.

 

Sabato 17 Febbraio 2018

01:00 – NBA All-Star Celebrity Game. 

Alla Verizon Up Arena del Los Angeles Convention Center si tiene la sfida fra celebrità sponsorizzata da Ruffles, nota azienda produttrice di patatine. La novità sarà la linea da 4 punti, che si vedrà nella seconda metà di gioco, chiamata “The Ridge” che ricorderà la forma ondulata delle patatine Ruffles. L’azienda devolverà $4.000 al Thurgood Marshall College Fund, organizzazione non-profit,  per ogni canestro segnato da 4 punti.

I partecipanti saranno:

Team Clippers:

Anthony Anderson (giornalista ABC), Brandon Armstrong (attore, social media star), Miles Brown (giornalista ABC), Win Butler (degli Arcade Fire), Common (attore), Andre De Grasse (corridore Olimpico), Stefanie Dolson (Chicago Sky, WNBA), Jamie Foxx (attore, musicista), Paul Pierce (legenda NBA), Dascha Polanco (attrice), Bubba Watson (golfista) e Jason Williams (legenda NBA).

Team Lakers:

Sterling Brim (MTV), Nick Cannon (attore), Terence Crawford (boxer), Rachel DeMita (attrice, modella), Jerry Ferrara (attore), Marc Lasry (co-proprietario Milwaukee Bucks), Tracy McGrady (legenda NBA), Caleb McLaughlin (di “Stranger Things”), Candace Parker (Los Angeles Sparks, WNBA), Nate Robinson (legenda NBA), Drew Scott (attore) e Kris Wu (attore, cantante).

 

03:00 – Mtn Dew Kickstart Rising Stars Challenge.

Per il quarto anno consecutivo la vetrina dei giovani talenti NBA sarà formata da due team. Il Team USA composto da 10 giocatori al primo e secondo anno in NBA provenienti dagli Stati Uniti ed il World Team composto da 10 giocatori al primo e secondo anno in NBA provenienti dal resto del mondo.

World Team: 

Bogdan Bogdanovic (Kings)
Dillon Brooks (Grizzlies)
Joel Embiid (76ers)
Buddy Hield (Kings)
Lauri Markkanen (Bulls)
Jamal Murray (Nuggets)
Frank Ntilikina (Knicks)
Domantas Sabonis (Pacers)
Dario Saric (76ers)
Ben Simmons (76ers)

 

U.S. Team:

Jaylen Brown (Celtics)
John Collins (Hawks)
Kris Dunn (Bulls)
Brandon Ingram (Lakers)
Kyle Kuzma (Lakers)
Donovan Mitchell (Jazz)
Dennis Smith, Jr. (Mavericks)
Jayson Tatum (Celtics)
Taurean Prince (Hawks)
De’Aaron Fox (Kings)

De’Aaron Fox sostituirà Lonzo Ball, fermo a causa di una distorsione al ginocchio sinistro, mentre Taurean Prince prenderà il posto di Malcolm Brogdon, out per un problema al quadricipite.

Nel 2017 a New Orleans il Team World ha battuto il Team degli Stati Uniti per 150-141 con Jamal Murray MVP.

 

19:00 – Annunci riguardanti la Hall of Fame.

Come di consueto, il sabato verranno anche annunciati i nomi dei finalisti in corsa per il premio di 2018 Basketball Hall of Famer. Per poter essere eleggibili, i giocatori devono essersi ritirati da almeno 3 anni. Tra i nomi più in vista, quest’anno, ci sono sicuramente quelli di Ray Allen, Jason Kidd e Steve Nash.

20:00 – NBA All-Star Practice & Media Day.

Prima delle gare della notte, si terranno gli allenamenti e le conferenze stampa.

 

Domenica 18 Febbraio 2018

Dalle 02:00 –  State Farm All-Star Saturday Night:

 Alle 2, finalmente, si entrerà nel clou della Saturday Night, sponsorizzata da State Farm, una delle maggiori compagnie assicurative degli Stati Uniti. La nottata prevede tre competizioni:

– Taco Bell Skills Challenge, 

 La Taco Bell, famosa catena di fast food, sponsorizzerà nuovamente la gara che dal 2003 vede sfidarsi in un percorso che prevede tiri a canestro, passaggi e palleggi nel minor tempo possibile lunghi contro guardie. Quest’anno gli sfidanti saranno:

Spencer Dinwiddie (Nets), Buddy Hield (Kings), Jamal Murray (Nuggets), Lou Williams (Clippers),  Joel Embiid (76ers), Al Horford (Celtics), Lauri Markkanen (Bulls), Andre Drummond (Pistons).

Drummond parteciperà alla competizione come sostituto del campione in carica, Kristaps Porzingis, assente a causa di un bruttissimo infortunio al ginocchio che lo terrà fermo per tutta la stagione. 

– JBL Three-Point Contest

 Il secondo evento della notte, invece, sarà sponsorizzato da JBL, noto marchio di sistemi audio.

In un minuto di tempo, i partecipanti dovranno cercare di segnare più canestri possibile. I 25 palloni sono distribuiti in 5 carrelli lungo la linea dei 3 punti. Ogni canestro vale 1 punto, tranne l’ultimo pallone del carrello e quelli di un carrello già selezionato dai singoli giocatori, detti “Money Ball“, dal valore di 2 punti.

A competere con il campione della scorsa edizione Eric Gordon (Rockets), quest’anno ci saranno Devin Booker (Suns), Wayne Ellington (Heat), Tobias Harris (Clippers), Klay Thompson (Warriors), Bradley Beal (Wizards), Paul George (Thunder) e Kyle Lowry (Raptors). Questi ultimi quattro saranno impegnati anche nell’ultima serata per l’All-Star Game.

https://twitter.com/NBAAllStar/status/959233984944275456

– Verizon Slam Dunk

A concludere la notte centrale dell’All-Star Weekend sarà l’attesissima gara delle schiacciate.

I partecipanti avranno a disposizione 2 minuti per esibirsi in 2 schiacciate a turno. Il massimo punteggio, attribuito dai 5 giudici, è di 50 punti e i 2 atleti che avranno saputo stupire maggiormente la giuria passeranno al secondo turno.

Per quanto riguarda questa stagione, i partecipanti saranno: Victor Oladipo (Pacers), Larry Nance Jr. (Cavaliers), Dennis Smith Jr. (Mavericks) e Donovan Mitchell (Jazz).

La giuria sarà composta da Chris Rock (attore), Mark Wahlberg (attore, produttore), Dr. J Julius Erving (leggenda NBA), Lisa Leslie (ex stella WNBA) e DJ Khaled (DJ, produttore).

Dopo la doppietta di Zach LaVine nel 2015 e nella straordinaria gara del 2016, lo scorso anno il premio era stato attribuito a Glenn Robinson III degli Indiana Pacers.

19:00 – NBA Legends Brunch.

Chiacchierata fra leggende NBA disponibile su NBA TV.

22:30 –  NBA G League International Challenge

L’azienda sudcoreana di produzione di pneumatici Kumho Tire presenterà la sfida tra il team NBA G League USA e la nazionale messicana di basket.

 

Lunedì 19 Febbraio 2018

02:00 – NBA All-Star Game

Per concludere, si terrà il tanto atteso 67esimo All-Star Game. Le squadre, come spiegato in precedenza, non sono state formate in base alla divisione East/West, ma sono stati i due capitani, LeBron James e Stephen Curry, a selezionare i propri compagni. Questo nuovo sistema è stato pensato per rendere la sfida più competitiva e, per questo motivo, siamo tutti curiosi di vedere come andrà a finire.

Le due squadre sono composte da :

Team LeBron (allenato da coach Dwane Casey)

LaMarcus Aldridge (Spurs)
Bradley Beal (Wizards)
Kevin Durant (Warriors)
Kyrie Irving (Celtics)
Victor Oladipo (Pacers)
Russell Westbrook (Thunder)
Paul George (Thunder)
Andre Drummond (Pistons)
Goran Dragic (Heat)
Anthony Davis (Pelicans)
Kemba Walker (Hornets)

 

Kristaps Porzingis (Knicks, infortunato)
John Wall (Wizards, infortunato)
DeMarcus Cousins (Pelicans, infortunato)
Kevin Love (Cavs, infortunato)

 

Team Steph (allenato da coach Mike D’Antoni)

Giannis Antetokounmpo (Bucks)
Jimmy Butler (Twolves)
DeMar DeRozan (Raptors)
Joel Embiid (76ers)
Draymond Green (Warriors)
James Harden (Rockets)
Al Horford (Celtics)
Damian Lillard (Trail Blazers)
Kyle Lowry (Raptors)
Klay Thompson (Warriors)
Karl-Anthony Towns (Twolves)

A intrattenere il pubblico prima e durante le pause della gara saranno l’affezionato NBA Kevin Hart, Jamie Foxx (attore, musicista), Adam Devine (attore), Rob Riggle (comico), Ludacris (rapper, attore) e Queen Latifah (attrice, cantante).

articolo scritto con la collaborazione di Claudio De Simone

 

Leggi anche:

All-Star Game, ecco tutti i partecipanti alle gare del sabato

All-Star Game, Kemba Walker sostituirà Porzingis

All-Star Game, Dragic sostituirà Kevin Love

All-Star Game, Curry e James d’accordo: “Draft in TV? L’anno prossimo”

All-Star Game, Harden perplesso: “Cosa si premia?”

Fuoco incrociato da All-Star Game tra Westbrook e Lillard. Dame: “Lui sa quanto valgo”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in All Star Game