Seguici su

Atlanta Hawks

NBA, McMillan sulla rinuncia Hawks a Cam Reddish

I motivi dell’addio

hawks logo

Quella andata in porto tra Knicks e Hawks è stata una trade significativa soprattutto per questi ultimi. Atlanta ha infatti messo sul piatto Cam Reddish, ex 10ª scelta assoluta al Draft 2019.

Reddish-Hawks: questione di tempo

Coach McMillan ha spiegato come si è arrivati alla separazione annunciata, ma non meno dolorosa, tra il giocatore e la franchigia. Di seguito le dichiarazioni raccolte da Sarah K. Spencer dell’Atlanta-Journal Constitution:

“Ho parlato diverse volte con Cam, mi piace molto. Lavoro davvero con lui da un anno e mezzo e da subito avevo visto il potenziale. Ho discusso a lungo con lui di che giocatore sarebbe potuto diventare per quella che era la mia visione [del gioco]. Il ragazzo è simile a Paul George, un altro che ho avuto la fortuna di allenare, per vari aspetti: stessa struttura fisica, stile di gioco e capacità di scorino simili. Ho sempre chiarito con lui la possibilità di diventare un giocatore d’impatto two-way [in entrambe le metà campo]. Ha un enorme potenziale. In estate ha maturato la decisione di cambiare aria, È stata dura, ma è rimasto professionista, non si è esposto sui media. Molti si chiedevano perché non facesse parte della rotazione, ma da parte nostra sapevamo che probabilmente non avrebbe finito qui la stagione. Peccato, gli auguro il meglio. L’ho sentito dopo lo scambio ed è entusiasta dell’opportunità.”

 

Leggi anche:

Kevin Durant preoccupa i Nets: distorsione al ginocchio

 Zach LaVine tira un sospiro di sollievo: nessun danno strutturale al ginocchio

Joel Embiid commenta la sua prestazione contro i Miami Heat nella notte NBA 

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Atlanta Hawks