Seguici su

Houston Rockets

NBA, Mike D’Antoni lascia gli Houston Rockets: sarà free agent

Il coach lascia Houston dopo 4 lunghi anni

Harden e d'antoni

Mossa a sorpresa di Mike D’Antoni che pochi minuti fa ha informato gli Houston Rockets che non rinnoverà il suo contratto con i texani. Eppure, ieri notte, l’ormai ex coach di Houston aveva dichiarato di voler rimanere sulla propria panchina per ancora diverso tempo. Successivamente erano arrivate le parole di conferma da parte di James Harden, pronto all’ennesima corsa con D’Antoni a guidarlo.

Qualcosa dev’essere però cambiato – o nelle scorse ore o da tempo – con il buon Mike che ha quindi deciso di voltare pagina e chiudere il suo sodalizio con Daryl Morey. Secondo quanto riporta Adrian Wojnarowski di ESPN, D’Antoni potrebbe ora essere un forte candidato per la panchina dei Philadelphia 76ers, rimasta vuota dopo il licenziamento di coach Brett Brown.

Mike ha quindi pubblicato una lettera di ringraziamento alla città e ai tifosi di Houston:

“È con tanta tristezza e gratitudine che io e mia moglie Laurel annunciamo come il nostro incredibile viaggio a Houston sia giunto al termine, pronti a scrivere un nuovo capitolo. Il tempo trascorso qui è stata una esperienza memorabile. […] Ringrazio la famiglia Fertitta, Daryl Morey, lo staff e tutti i giocatori per la loro incredibile dedizione. I Rockets sono una franchigia NBA storica, con tifosi fantastici… sono orgoglioso di averne fatto parte.”

Da capire, invece, cosa succederà ora a Houston, con Morey che avrà il compito di ricostruire una squadra precedentemente studiata per applicare il sistema di D’Antoni.

 

Leggi Anche

NBA, Russell Westbrook nervoso: litiga con il fratello di Rondo

NBA, LeBron James commenta l’approdo alle Finals di Conference

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Houston Rockets