Seguici su

Houston Rockets

NBA, Scottie Pippen spiega come si dovrebbe difendere su James Harden

L’ex Chicago Bulls è uno dei migliori difensori di sempre

Scottie Pippen e Tracy Mcgrady sono stati ospiti a “ The Jump” su ESPN per analizzare l’incredibile momento di forma dei Rockets e soprattutto di James Harden.
Secondo Pippen la soluzione sarebbe marcare a uomo su entrambi i lati del campo :

“ Non gli lascerei un centimetro di spazio. L’obiettivo è perdere più tempo possibile sul cronometro dei 24 così Harden non avrebbe l’opportunità di giocare tutti questi isolamenti. “

Un’altra idea sarebbe quella di attaccarlo 1 Vs 1 in ogni possesso per farlo stancare il più possibile ( tecnica molto simile a quella che gli avversari adottano contro Curry) . Pippen avrebbe sicuramente avuto la forza e l’atletismo per limitare Harden e come dice lui :

“Questa è la differenza tra un buon difensore e un difensore d’elite”

In attesa di trovare una vera e propria contromisura , Harden sta dominando la NBA. La guardia dei Rockets ha segnato 116 punti consecutivi senza ricevere assist stabilendo un altro incredibile record.
Secondo Justin Jett di “Def Pen” , Harden nelle ultime 13 partite è stato il miglior marcatore della NBA con 561 punti di cui solo 45 sono assistiti. Per rendere meglio l’idea , Stephen Curry , il secondo in questa classifica, ha segnato 406 punti di cui ben 208 sono assistiti. I numeri di Harden sono incredibili, e se dovesse mantenere queste medie fino a fine anno il titolo di MVP potrebbe tranquillamente finire per il secondo anno consecutivo al “ barba”.

Leggi anche :

NBA, Harden: “Parlate meno dei falli e più della mia grandezza”

NBA, Harden: “Io in corsa per l’MVP? Ovvio”

NBA, tegola Rockets: Clint Capela out per 4-6 settimane

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Houston Rockets