Seguici su

Houston Rockets

NBA, Rockets: tensione con Chris Paul per il rinnovo

Chris Paul è sempre più lontano dai Rockets: dopo essere stato fondamentale durante la regular season e la post-season, diverse voci affermano che il nuovo proprietario della franchigia non voglia offrire al giocatore un massimo salariale

Dopo aver comunicato agli Houston Rockets di non avere intenzione di fare sconti, la situazione tra la franchigia texana e Chris Paul si fa sempre più tesa. Secondo diverse fonti, infatti, con l’arrivo del nuovo proprietario dei Rockets, Tilman Fertitta, il discorso rinnovo sarebbe ancora più complicato.

Sebbene Paul sia stato fondamentale per i Rockets nella passata stagione, dimostrandosi un leader fuori e dentro dal campo, le perplessità nell’offrire al giocatore un massimo salariale sono diverse.
Innanzitutto, Paul ha patito diversi infortuni che l’hanno costretto a saltare diversi momenti chiave della stagione e che hanno in ultima analisi compromesso la stagione dei Rockets. In secondo luogo, la firma di un contratto quinquennale al massimo salariale per un giocatore che ha compiuto 33 anni rappresenta senz’altro un rischio, specialmente tenendo presente la complicata situazione contrattuale dei Rockets, alle prese anche con i rinnovi di Capela e di Ariza.
Quando è arrivato nella passata stagione, Paul è stato rassicurato sul fatto che avrebbe ottenuto un rinnovo al massimo salariale terminata la stagione, ma con la nuova proprietà questa intenzione potrebbe non essere più di grande attualità.

La questione Paul è strettamente legata inoltre al capitolo LeBron James: non solo i due sono molti amici e si sono spese diverse parole a proposito di un tentativo di Paul di convincere il re ad andare in Texas, ma una eventuale decisione di CP3 di non rinnovare con i Rockets lo farebbe rientrare prepotentemente nel radar dei Lakers, alla ricerca di due superstar. Questo può significare che esiste una possibilità di vedere Paul e James giocare per i Lakers nella prossima stagione? Per quanto questo scenario possa sembrare improbabile, nulla è da escludere.

Dopo essere stato un punto fermo per i Rockets, formando con Harden uno dei backcourt più micidiali di tutta la lega, il futuro di Chris Paul è più che mai incerto.

 

Leggi anche:

NBA, Micheal Porter Jr potrebbe saltare l’inizio della prossima stagione

NBA Draft, Dallas presenta Doncic

Mercato NBA, Carmelo Anthony non uscirà dall’ultimo anno di contratto con i Thunder

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Houston Rockets