Seguici su

Brooklyn Nets

NBA, Kyrie Irving trascina Brooklyn contro Golden State: “Un messaggio per tutte le squadre”

Il play continua il suo lavoro di primo violino durante l’assenza di Durant

kyrie irving

Dopo la sua grande prestazione registrata venerdì sera, Kyrie Irving – il quale ha detto che avrebbe potuto ripetersi tranquillamente se necessario – lo ha fatto di nuovo nella notte NBA, in quel di San Francisco, contro gli Warriors. Il playmaker ha messo a segno 38 punti, 7 rimbalzi e 9 assist in un duello serrato con Stephen Curry (26 punti e 7 assist). Brooklyn ha conquistato una vittoria con il punteggio finale di 120-116. Queste le parole di Kyrie:

“La cosa più importante è non lasciare mai che la tua fiducia vacilli. È facile sbagliare qualche tiro, perdere fiducia. Io, però, non voglio pensare al passato. Ho messo molta pressione su me stesso senza KD in campo. Questo è un messaggio per tutti a casa: opzione uno, opzione due, opzione tre, non mi importa, io ci sono. Non importa chi ha la palla in mano, basta che sia aggressivo e che sia il tiro migliore per la nostra squadra. L’obiettivo di questo sport è vincere le partite di basket, non identificare una persona che ha il compito di trascinare la squadra ogni notte… qui abbiamo un atteggiamento collettivo, un’atmosfera collettiva. Vogliamo vincere.”

Irving non ha esitato a fidarsi di Royce O’Neale a 28.5 secondi dalla fine quando la sua squadra era sotto di un punto, 116-115. Kyrie ha trovato l’ex Jazz aperto per una tripla che ha portato Brooklyn saldamente in vantaggio prima che il playmaker chiudesse la contesa ai liberi.

“I miei compagni hanno fatto un buon lavoro, giocando fisicamente e rendendo le cose difficili agli avversari. Su quell’ultima azione, Royce era completamente aperto e ho pensato che fosse il tiro migliore per la nostra squadra, quindi gli ho dato la palla, mi sono fidato di lui e fortunatamente è andato a segno.”

I Nets hanno dato prova del loro carattere, rimontando uno svantaggio in doppia cifra accumulato durante il corso del match:

“Volevamo dare loro del filo da torcere, cercare abbinamenti diversi ed entrare in questa partita con un senso di orgoglio difensivo. Abbiamo cercato di rendergli le cose difficili verso fine partita. Alcune sere dovremo davvero fare affidamento sulla nostra pressione difensiva e lasciare che questo ci porti alla vittoria. Magari non sarà un bello spettacolo in termini generali – lo dico dall’inizio della stagione – ma se saremo resilienti e faremo il lavoro in difesa, ci daremo una possibilità in ogni partita.”

 

Leggi Anche

NBA, Curry difficile da difendere? Austin Rivers

NBA, T’Wolves: Anthony Edwards brilla contro i Rockets, 44 punti

NBA, LeBron James difende Shannon Sharpe dopo la rissa con Memphis

Parti in viaggio con noi a Miami dal 21 al 28 marzo: due partite NBA con Fan Experience (riscaldamento da bordocampo e meet & greet) e una bella vacanza a South Beach!

SCOPRI L'OFFERTA DI LANCIO SU LESGOUSA.IT

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Brooklyn Nets