Seguici su

Houston Rockets

NBA, gli Houston Rockets ritirano la maglia di Elvin Hayes

Hayes – Hall of Famer – sarà il settimo giocatore dei Rockets ad aver visto ritirare il suo numero

Houston Rockets

Gli Houston Rockets rendono omaggio a Elvin Hayes: come annunciato dal proprietario Tilman J. Fertitta la franchigia ritirerà il numero 44 dell’Hall of Famer, con la cerimonia che si terrà il 18 novembre durante la partita contro Indiana. Sempre in quell’occasione, i Rockets giocheranno con la maglia Classics in onore di San Diego, dove nacque la franchigia.

Elvin Hayes: “Un onore aver rappresentato Houston e i Rockets”

Elvin Hayes è una colonna portante della storia degli Houston Rockets: selezionato come prima scelta nel Draft del 1968 dai San Diego Rockets, The Big E trascinò i texani ai Playoff; con una media di 28.4 punti e 17.1 rimbalzi vinse anche il titolo di Rookie of the Year. Alla notizia del ritiro della sua maglia, Hayes ha commentato:

“Rappresentare i Rockets e la città di Houston ha significato così tanto per me nel corso della mia vita. Sapere che il mio numero starà con gli altri grandi giocatori nella storia della franchigia è davvero un onore. Voglio ringraziare Tilman e la famiglia Fertitta, insieme all’organizzazione Rockets e, soprattutto, i fan per l’amore che mi hanno mostrato durante la mia carriera da giocatore e non. Non vedo l’ora di celebrare questo momento speciale con tutti voi a novembre”

12 volte All-Star si unisce a un breve elenco di giocatori a cui più squadre hanno ritirato il numero, visto che Washington – il 20 novembre 1981 – ha ritirato il suo numero 11. Anche l’Università di Houston, dove Hayes ha giocato prima di approdare in NBA, ha anche ritirato la sua maglia numero 44.

Tilman Fertitta: “Elvin era la superstar di Houston”

Ad annunciare il ritiro della maglia numero 44 di Elvin Hayes è Timan J. Fertitta, proprietario degli Houston Rockets:

“Siamo entusiasti di celebrare la carriera stellare di Elvin Hayes ritirando la sua maglia. Elvin era la superstar nella città di Houston e ha un’eredità duratura non solo con l’NBA e i Rockets, ma anche con l’Università di Houston. Siamo entusiasti di onorare Elvin e la sua famiglia questo novembre e vedere la sua maglia appendere al suo posto, insieme alle altre leggende della storia leggendaria della nostra franchigia” 

 

Leggi anche:

NBA, G League: Andre Miller prossimo coach dei Grand Rapids Gold, affiliata Nuggets

Mercato NBA, faccenda ancora aperta tra Knicks e Jazz per Mitchell

NBA, ecco il protocollo anti-Covid per la nuova stagione

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Houston Rockets