Seguici su

New York Knicks

NBA, Evan Fournier e i 41 punti ai Celtics: “Coincidenze? Forse”

Career-high per l’ex Fournier, ma i punti decisivi sono di Barrett: “Sapevo che avrei segnato”

new york knicks

Vittoria al fotofinish per i New York Knicks che liquidano i Boston Celtics grazie alla tripla realizzata sulla sirena da RJ Barrett, ma i riflettori del Madison Square Garden sono tutti per Evan Fournier: l’ex di turno ha segnato 41 punti stabilendo il suo career-high. Un successo che mantiene i Knicks al decimo posto della Eastern Conference.

Evan Fournier: “Dopo i Pacers avevo bisogno di una scossa”

Seconda vittoria consecutiva dei Knicks che, dopo il successo su Indiana, regolano anche i Celtics. Nella partita contro i Pacers Evan Fournier non aveva segnato nessun punto e, per questo motivo, aveva bisogno di una scossa; scossa che è arrivata contro la sua ex squadra e che, come racconta nel post partita, non è proprio un caso:

“Quando vivi una stagione così incostante una vittoria ti può far iniziare meglio la giornata: ero felice per la vittoria contro i Pacers, ma non avevo segnato e avevo bisogno di una scossa. Ho segnato 41 punti contro la mia ex squadra, coincidenze? Forse, sicuramente avevo qualche motivazione in più ma non penso che sia stato determinante: quando gioco cerco sempre di dare il massimo e oggi ci sono riuscito” 

RJ Barrett e la tripla decisiva: “Tiro difficile, ma sapevo che sarebbe entrato”

L’eroe della serata insieme a Evan Fournier è RJ Barrett che, sulla sirena, realizza la tripla della vittoria. Un tiro difficile visto che davanti a sé aveva Tatum, ma che sapeva che sarebbe andato a buon fine, come racconta nel post partita:

“Non è stato semplice tirare, avevo Jayson davanti ma sapevo che avrei segnato: se tiro è perché so di non sbagliare. Non ho visto la palla entrare, ma dalla reazione delle persone ho capito di avercela fatta: è stato pazzesco, c’era un’atmosfera da Playoff, inoltre era la prima partita del nuovo anno al MSG, è stato tutto bellissimo” 

I Boston Celtics avranno la loro rivincita nella notte tra sabato e domenica.

 

Leggi anche:

Risultati NBA: il buzzer beater disperato di Barrett abbatte i Celtics, Golden State cade sotto i colpi di Ingram

NBA, Kawhi Leonard potrebbe tornare in questa stagione

Steph Curry e il ritorno di Thompson: “Tutti aspettiamo questo momento”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in New York Knicks