Seguici su

Houston Rockets

NBA, John Wall parla ai Rockets: vuole tornare a giocare

L’ex Wizards quest’anno non ha ancora debuttato

Secondo quanto comunicato dai reporter americani, John Wall avrebbe raggiunto il front office degli Houston Rockets con l’intenzione di comunicargli la propria volontà di tornare a giocare per la franchigia. La guardia ex Washington Wizards, infatti, è rimasta per l’intero anno fuori roster, mentre la dirigenza cercava una possibile trade per spedirlo ad una squadra con ambizioni più grandi rispetto a quelle dei texani.

John Wall, 31 anni, è approdato a Houston lo scorso anno nello scambio che ha interessato anche Russell Westbrook – per lui direzione opposta, dai Rockets ai Wizards – giocando per i Razzi una quarantina di partite. Una stagione, quella 2020/21, iniziata insieme a James Harden, prima che anche il Barba venisse spedito ai Brooklyn Nets ed il resto della squadra smantellato.

John Wall e i Rockets a settembre di quest’anno avevano quindi deciso mutualmente che la guardia non avrebbe giocato per la franchigia, mentre la stessa si impegnava a trovare un partner per una trade.

John Wall: nessuno scambio all’orizzonte

Inutile dire che le ambizioni delle due parti coinvolte siano molto diverse: i Rockets (2-14) hanno deciso di schiacciare il tasto reset e stanno cercando di sviluppare al meglio i giovani talenti del loro roster: Jalen Green, Jae’Sean Tate, Kevin Porter Jr e Alperen Sengun su tutti. Una rosa acerba, dal potenziale interessante. Wall invece spera di poter trovare una squadra che possa puntare su di lui, dandogli l’opportunità di dimostrare che, dietro ai $47 milioni che riceverà fino al 2024, c’è ancora un ottimo giocatore.

L’ex prima scelta del Draft 2010 ha chiuso la sua ultima esperienza a Houston con 20.6 punti e 6.9 assist a partita. Numeri più che discreti, che potrebbero invogliare qualche coraggiosa franchigia ad accollarsi l’ingente contratto. Ad oggi, però, nessuna chiamata verso gli uffici dei Rockets. Vedremo se il suo possibile ritorno in campo potrà invogliare qualche acquirente.

 

 

Leggi anche

NBA, gli Atlanta Hawks riscrivono i record grazie alla loro striscia di vittorie

NBA, Donovan Mitchell sulla sconfitta coi Pelicans: “Abbiamo giocato davvero male”

Risultati NBA, i Suns espugnano Brooklyn, vittorie per T-Wolves, Heat e Jazz, cadono gli Hornets e i Mavs

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Houston Rockets