Seguici su

Milwaukee Bucks

NBA, Antetokounmpo: “La stoppata su Ayton? Incredibile cosa il corpo riesca a fare”

Nonostante sia stato un grandissimo gesto atletico, Giannis ora pensa a Gara 5: “Bisogna andare avanti e continuare a giocare così”

Antetokounmpo

La stoppata di Giannis Antetokounmpo su DeAndre Ayton ha fatto il giro del mondo: un gesto atletico pazzesco, diventato ancora più epico visto che è arrivato a poco più di un minuto dalla fine della partita. Una giocata che ha permesso ai Bucks di pareggiare la serie e ora, in vista di Gara 5 di questa notte, Giannis & Co. cercheranno in tutti i modi il sorpasso sui Suns.

Nel corso del media day di vigilia Giannis Antetokounmpo ha parlato della stoppata, spiegando che è stato un gesto mosso dalla voglia di vincere. Ma ora è tempo di mettere da parte il passato e pensare al presente:

“È incredibile quello che il corpo è in grado di fare: quando vuoi vincere, puoi portarlo allo stremo delle tue forze. Non so spiegarvi la giocata ma, alla fine, si tratta di una cosa passata, finita: è tempo di guardare avanti, il passato è andato. Quando si parla del passato è sempre il tuo ego a farlo: dobbiamo continuare a giocare così, devo trovare tutti i modi possibili di aiutare la squadra; è un grande momento, ma dobbiamo guardare avanti” 

Per i Bucks si tratta della seconda volta in questi Playoff che riescono a recuperare un deficit di 2-0 nella serie. Un dato che, però, non deve far abbassare la guardia, come spiega Antetokounmpo:

“La vita mi ha insegnato a non gioire troppo: se una volta vai bene, la volta dopo fai schifo [ride ndr]. Dobbiamo rimanere umili e pensare al presente, a Gara 5: questo non significa avere aspettative, ma semplicemente scendere in campo e giocare ad alto livello. Abbiamo lavorato tutto l’anno per costruire una mentalità vincente: non ci interessa il punteggio, il risultato o l’andamento della serie, ma ci preoccupiamo di scendere in campo, lottare tutti insieme e trovare un modo per vincere” 

 

Leggi anche:

Mercato NBA, gli Wizards hanno scelto: Wes Unseld Jr. sarà l’head coach

NBA, Jason Kidd si presenta a Dallas: “Un sogno tornare qui”

Play-in confermato anche nella prossima stagione NBA

 

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Milwaukee Bucks