Seguici su

Minnesota Timberwolves

NBA, Minnesota dona il pallone dell’ultima vittoria alla famiglia Floyd

I Timberwolves vincono a Sacramento e dimostrano la loro vicinanza alla causa intentata con successo dalla famiglia di George Floyd

Karl-Anthony Towns

Dopo aver vinto l’ultima partita in casa dei Sacramento Kings, i Minnesota Timberwolves,  hanno dato l’ennesima prova di quanto una franchigia NBA sia inserita nel tessuto sociale della città che rappresentano.

A seguito della condanna emanata dal tribunale statale a carico di Derek Chauvin, ex ufficiale della polizia di Minneapolis riconosciuto colpevole di omicidio di secondo grado ai danni di George Floyd, i T’Wolves hanno omaggiato la famiglia della vittima donando il pallone usato nel corso della partita, poi vinta.

In aggiunta, Karl-Anthony Towns ha rilasciato alcune dichiarazioni pubbliche a riguardo, rimarcando una volta di più la sua vicinanza alla causa dei Floyd:

“Giustizia è fatta. Sono orgoglioso della famiglia Floyd per la perseveranza con la quale ha portato avanti la causa legale. E’ stata un’azione utile a tutta la nostra comunità. Tanti ragazzi che giocano con me hanno famiglia e non posso pensare che la sicurezza, loro e dei propri figli, non sia garantita nella nostra città a causa di discriminazioni razziali. Nel giorno in cui gli Stati Uniti festeggiano un giorno di progresso, sapevamo di dover rappresentare in campo la città che ha dato il via a questa evoluzione. A Sacramento, non abbiamo giocato una semplice partita di basket.”

 

Leggi anche:

Paolo Banchero alla numero 1 nel Mock Draft NBA 2022

NBA, Paul George: “Abbiamo visto lampi di Cousins”

NBA, Zion Williamson: “Non mentirò, sta diventando frustrante”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Minnesota Timberwolves