Seguici su

News NBA

NBA, Joel Embiid dominante contro Boston: “Sono ancora in fase di recupero”

La superstar di Philly continua il suo anno da incorniciare

Embiid 76ers

I Philadelphia 76ers sembrano una squadra totalmente diversa rispetto a quanto fatto vedere nella scorsa stagione. Con Doc Rivers in cabina di regia, infatti, i Sixers sono stati in grado di compiere il proverbiale salto di qualità, anche grazie alla definitiva consacrazione di Joel Embiid.

Il centro, a pieno titolo nella conversazione per l’MVP di quest’anno, sta mantenendo un’assurda media di 29.9 punti, 11.2 rimbalzi e 3.2 assist; alla seconda gara dopo il rientro dalla contusione rimediata contro i Washington Wizards, Embiid ha collezionato 35 punti e 6 rimbalzi, garantendo la vittoria dei suoi sui Boston Celtics.

La star di Philadelphia ha poi avuto modo di discutere della sua condizione durante l’intervista postpartita, affidata a Reggie Miller. Queste le parole di Embiid:

“Sto ancora recuperando. È la seconda partita dal rientro, sto ancora lavorando per tornare alla forma in cui ero prima di infortunarmi, ma a parte quello mi sento molto bene. Devo solo continuare a giocare partite e tornare alla condizione in cui ero.”

Il centro è stato poi elogiato per la sua natura aggressiva, evidenziata dai 20 tiri liberi ottenuti. Embiid ha però voluto sottolineare i 4 errori dalla lunetta, garantendo di essere in grado di fare di meglio:

“Troppi errori. Dovrei essere un tiratore di liberi da 90%, quindi ogni errore che commetto mi irrita. Si chiamano tiri liberi per un motivo, mi piace andare in lunetta. Devo prenderli [i tiri liberi] e segnarli, quindi devo tornare in palestra e lavorarci su.”

Il centro ha poi discusso della profondità del roster, mostrandosi sicuro della capacità dei compagni di squadra:

“Abbiamo tante armi. Se non sono in forma una sera, Tobias [Harris] può dominare, sta giocando una grande stagione. Ben [Simmons] da sempre un contributo e abbiamo diversi tiratori. Danny [Green] ha segnato alcune triple oggi e Seth [Curry] giocherà sempre a modo suo. Abbiamo anche diverse possibilità dalla panchina: Shake [Milton] e Furkan [Korkmaz] sono stati incredibili questa stagione e Dwight [Howard] porta sempre la sua fisicità. Abbiamo delle chance, abbiamo un ottimo team.”

Con un record di 35-16, i Sixers possono permettersi di essere ambiziosi in chiave Playoff, anche se la squadra da battere continua a rimanere Brooklyn.

 

Leggi anche:

NBA, Gasol resta la riserva di Drummond: “Mi farò comunque trovare pronto”

Pau Gasol sarà il protagonista di una nuova docuserie

NBA: ci sono Durant e Irving dietro la crescita di Wiseman

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA