Seguici su

New Orleans Pelicans

Brandon Ingram nominato MIP della NBA

Brandon Ingram vince il premio come Most Improved Player: “Ringrazio Dio, i miei compagni e i miei genitori”

brandon ingram

È Brandon Ingram il Most Improved Player della NBA, concludendo nel migliore dei modi una stagione già più che positiva per lui: il numero 14 dei New Orleans Pelicans si è aggiudicato il premio a discapito di Bam Adebayo e Luka Doncic.

Arrivato in Louisiana la scorsa estate nell’affare che ha portato Anthony Davis ai Lakers, Ingram è diventato subito una colonna portante dei Pelicans. In 62 partite giocate, Brandon Ingram ha registrato una media di 23.8 punti, 6.1 rimbalzi e 4.2 assist, un rendimento che gli è valso il premio MIP.

Ingram ha saputo della vittoria del premio durante una videochiamata con Gayle Benson, proprietaria dei Pelicans: sono stati Lonzo Ball e la famiglia Ingram ad annunciare il vincitore, lasciando di stucco Brandon.

Un premio molto gradito a Brandon Ingram, dopo una stagione che lo ha visto protagonista, ma che non era iniziata nel migliore dei modi. Queste le sue parole a TNT:

“Per prima cosa gloria a Dio: senza di lui non sarei sano e non avrei avuto la possibilità di tornare a giocare a basket. Lo scorso marzo mi sono infortunato e [non] potevo tornare in campo fino a settembre. Avevo davvero poco tempo per iniziare la pre-season e poi la stagione regolare, ero pronto per questo. Devo ringraziare i miei genitori: mio padre che, per anni, ha dormito 2 ore a notte, lavorando sodo per non far mancare niente alla sua famiglia; ringrazio mia madre, perché da lei ho imparato la dedizione al lavoro”  

Nei ringraziamenti non potevano mancare i suoi compagni di squadra e Alvin Gentry, da poco licenziato dai New Orleans Pelicans:

“Fin dal primo giorno, parlando con Alvin Gentry, David Griffin e gli altri allenatori della squadra, volevo lavorare ogni giorno per dare il meglio. Gentry mi ha dato una buona opportunità di andare là fuori ed esprimermi al meglio. Senza i miei compagni non avrei mai raggiunto questo obiettivo: questo è l’anno in cui mi sono divertito di più a giocare” 

Con Brandon Ingram vincitore del premio MIP, mancano da assegnare i premi di MVP, Rookie of the Year e quello di Sixth Man of the Year.

 

Leggi anche:

Playoff NBA: Butler on fire e Miami supera i Bucks, CP3 porta i Thunder a Gara-7

Vince Carter si unisce a ESPN e diventa NBA Analyst

NBA, Frank Vogel: “Spero di riavere Rondo nel prossimo turno”

 

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in New Orleans Pelicans