Seguici su

NBA Playoffs

Playoff NBA: Butler on fire e Miami supera i Bucks, CP3 porta i Thunder a Gara-7

I 40 punti del numero 22 sono ciò che servono agli Heat per avere la meglio sui Bucks di un Antetokounmpo tutt’altro che perfetto al tiro. A dispetto di ogni pronostico, i Thunder non sono ancora pronti per andare a casa e forzano Gara-7 con il secondo successo consecutivo nella serie contro i Rockets.

Miami Heat 115 – 104 Milwaukee Bucks

In fondo, se anche nella presentazione della serie avevamo indicato in Jimmy Butler l’uomo chiave degli Heat nella serie contro i Bucks, un motivo ci sarà pur stato. Non che servisse Sherlock Holmes per capirlo, ma alla fine Gara-1 di queste semifinali di Conference si è risolta proprio grazie all’ex Sixers, capace di mettere a referto 40 punti, sufficienti per indirizzare il match dalla parte di Miami.  Eppure Giannis e soci, nonostante l’assenza di Bledsoe per un problema al ginocchio destro, erano partiti fortissimo nel primo quarto, realizzando 40 punti e guadagnando la doppia cifra di vantaggio già dopo pochi minuti dalla palla a due.

Miami non si è fatta però scoraggiare ed è riuscita a riguadagnare terreno possesso dopo possesso, arrivando a condurre per 92-86 per la prima volta alla fine del terzo periodo. Negli ultimi 12 minuti ci ha poi pensato Jimmy Butler a tenere saldamente i suoi al comando, grazie a un paio di canestri dal notevole peso specifico e a una tripla a tre minuti dalla fine che ha riportato i suoi sul +6. Remi in barca per i Bucks a poco più di un minuto e mezzo dalla fine, quando Bam Adebayo conquista un preziosissimo rimbalzo offensivo e mette a segno la tripla del 109-101, quella del ko. Doppia doppia da 12 punti e 17 rimbalzi per il centro degli Heat, che devono ringraziare i 27 punti conditi da 5 assist e 6 rimbalzi messi a referto da un ispirato Goran Dragic. Flirta con la tripla doppia Giannis Antetokounmpo, che chiude con 18 punti, 10 rimbalzi e 9 assist e un decisivo 4-12 dalla linea della carità, mentre Middleton e Lopez, con i rispettivi 28 e 24 punti, provano a tenere alto l’onore dei Bucks in vista di Gara-2, in programma domani sera.

Houston Rockets 100 – 104 Oklahoma City Thunder

A un passo dall’eliminazione per mano dei “suoi” Rockets, ci ha pensato l’ex di turno Chris Paul a portare la contesa a Gara-7 e a concedere un’ultima chance a questi Thunder, che nelle previsioni di inizio anno i Playoff avrebbero dovuto vederli col binocolo. Così non è stato anche per la caparbietà della truppa di coach Donovan, che nella notte riesce a portarsi a casa una gara combattuta e all’insegna dell’equilibrio dal primo all’ultimo minuto di gioco. 28 punti, di cui 15 realizzati nel solo quarto periodo, e 7 rimbalzi per CP3, protagonista a 13 secondi dalla fine con i due liberi che sono valsi il vantaggio dei Thunder per 102-100, cifra poi arrotondata da Danilo Gallinari dopo la palla persa dall’altro ex del match, Russell Westbrook, che a inizio terzo quarto aveva avuto il merito di realizzare cinque punti consecutivi, che avevano portato Houston a condurre sul +9, con il più ampio margine del match. Rockets costretti poi a capitolare per la seconda volta consecutiva nonostante un Harden da 32 punti, 8 rimbalzi e 7 assist, con il supporting cast evidentemente sotto le aspettative e chiamato di conseguenza a una risposta nella Gara-7 di domani sera.

https://twitter.com/okcthunder/status/1300632089621037061

A fare la differenza non è stata tanto però la mira – con i Thunder protagonisti di un complessivamente rivedibile 41,7% dal campo – quanto l’efficienza e l’impegno nella propria metà campo, dove Paul e compagni sono stati in grado di mettere la museruola a tante bocche da fuoco dei Rockets. 25 punti e 5 rimbalzi per Gallinari, mentre dall’altra parte Westbrook chiude con 17 punti, superato nella classifica marcatori della notte dai 18 di Robert Convington.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in NBA Playoffs