Seguici su

L.A. Clippers

NBA, i Los Angeles Clippers hanno un positivo: chiuso il centro d’allenamento

I californiani erano pronti a partire verso Orlando, ora attenderanno qualche giorno in più

Paul George Kawhi Leonard

Solo qualche ora fa coach Doc Rivers aveva annunciato come i suoi Los Angeles Clippers fossero in piena forma e pronti per volare ad Orlando. Ebbene, il piano è stato quantomeno posticipato a causa dell’improvvisa positività riscontrata nella notte ad un membro (non meglio identificato) della franchigia. Dopo aver appreso la notizia, i Clippers hanno immediatamente chiuso il proprio centro d’allenamento in maniera tale da evitare nuovi contagi interni.

Secondo quanto riferito, la decisione di chiudere la struttura è stata presa chiaramente in maniera precauzionale. La squadra potrebbe riaprire la palestra nei prossimi giorni e prima che si viaggi in Florida durante il prossimo 8 luglio. Coach Rivers spera ovviamente di non avere altre problematiche di percorso in vista della ripartenza NBA:

“I ragazzi hanno fatto un ottimo lavoro nel tentativo di proteggersi, ma questo virus è un cattivo cliente. Stiamo cercando di fare del nostro meglio.”

La NBA ha annunciato ieri che 9 su 344 giocatori testati tra il 24 e il 29 giugno sono risultati positivi, così come 10 degli 884 membri dello staff. È chiaro che la lega dovrà stare attenta una volta portati tutti gli elementi all’interno della bolla. Il rischio, stavolta, potrebbe essere quello di chiudere tutto fino al 2021.

 

Leggi Anche

La NBA sta considerando una nuova bolla a Chicago per le 8 squadre escluse

9 giocatori NBA su 344 sono positivi al coronavirus

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Clippers