Seguici su

News NBA

La NBA considera la cancellazione della stagione

Secondo quanto riportano i media statunitensi, filtra pessimismo dai piani alti della Lega: l’ipotesi cancellazione è sul tavolo

ringraziamento

Non era mai stata presa in considerazione, ma più i giorni passano e più la NBA potrebbe considerare l’opzione di cancellare la restante parte di stagione 2019/2020. È questo quanto filtra nelle ultime ore e riportato da Brian Windhorst, giornalista di ESPN, il quale ha chiarito come in questi giorni la Lega e la NBPA (associazione dei giocatori, ndr) si siano incontrate più volte per discutere del recente futuro. L’e ultime voci parlano, infatti, di un certo pessimismo: difficile tornare a giocare in queste condizioni. Questo quanto riportato da ESPN:

“I colloqui tra il sindacato dei giocatori e la Lega questa settimana hanno sottolineato come l’NBA stia cercando di stabilire un accordo che possa permettergli di chiudere la stagione. Non siamo ancora arrivati ad una decisione definitiva poiché tutte le idee sono ancora sul tavolo, ma il modo in cui ambo le parti stanno negoziando lasciano intuire che questa opzione esiste. Non stanno ancora parlando di come e quando poter riprendere la stagione, ma solo di questioni economico/finanziarie e quale sarebbe l’impatto nel caso in cui la stagione dovesse chiudersi in anticipo.”

Chiaro che le leghe professionistiche americane stiano guardando con estrema attenzione a ciò che sta accedendo in Cina con la Chinese Basketball Association che sembrava pronta a ripartire con la stagione proprio nel mese di aprile, ma il 31 marzo il governo ha imposto un nuovo stop forzato, e a tempo indeterminato, ad ogni attività sportiva. Sempre secondo quanto riporta ESPN, la Lega sta cercando di capire quali saranno gli sviluppi nel paese asiatico:

“Il tentativo cinese di riavviare lo sport è seguito da vicino dalle leghe di tutto il mondo. L’enorme problema sono gli asintomatici che rappresentano un rischio enorme”

Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, gli Stati Uniti hanno 213.600 casi confermati di covid-19 e 4.793 morti. Il 2 aprile negli States, i casi sono aumentati ulteriormente di 26.300 unità. In queste condizioni, attualmente, è davvero difficile pensare di ripartire.

 

LEGGI ANCHE

NBA: Kobe Bryant, Kevin Garnett e Tim Duncan nella Hall of Fame 2020

Mercato NBA, I Detroit Pistons pensano a Danilo Gallinari

I dieci MVP più sottopagati della storia NBA

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA