Seguici su

L.A. Lakers

NBA: Kobe Bryant, Kevin Garnett e Tim Duncan nella Hall of Fame 2020

I tre giocatori verranno celebrati durante la cerimonia di introduzione tra il 28 e il 30 agosto

kobe bryant tim duncan

Adesso lo possiamo dire ufficialmente: Kobe Bryant, Kevin Garnett e Tim Duncan quest’anno entreranno nella Hall of Fame. I 3 giocatori erano già stati annunciati come finalisti qualche settimana fa, ma secondo le ultime voci riportate da Shams Charania di The Athletic, ora l’introduzione nell’olimpo dei più grandi sembra essere ufficiale.

La classica cerimonia di celebrazione andrà in scena durante l’ultima settimana di agosto, tra il 28 e il 30. Bryant sarà probabilmente il protagonista di questa speciale classe di talenti. Il leggendario giocatore dei Lakers verrà ancora una volta ricordato dopo la sua tragica morte nell’ormai famoso incidente in elicottero del 26 gennaio. Ancor prima che si svolgessero le votazioni ufficiali, il presidente della Hall of Fame, Jerry Colangelo, aveva già annunciato che Bryant sarebbe stato inserito nella classe di quest’anno.

In 20 stagioni con i Los Angeles Lakers, Bryant ha segnato 33.643 punti in NBA piazzandosi quinto in canestri segnati dal campo (11.719) e dodicesimo in punti per partita (25.0). Ha vinto 5 titoli NBA, è stato due volte MVP delle Finals e una volta MVP della stagione.

Kevin Garnett, invece, ha vinto il suo primo e unico titolo NBA nella sua prima stagione con i Boston Celtics. È diventato il primo giocatore nella storia della Lega con almeno 25.000 punti, 10.000 rimbalzi, 5.000 assist, 1.500 palle rubate e 1.500 in carriera. È stato nominato MVP delle stagione nel 2003-2004 con la maglia dei Minnesota Timberwolves.

Come dimenticare, poi, Tim Duncan. 19 stagioni con la maglia dei San Antonio Spurs, scelto alla numero 1 nel 1997. Nel corso della sua carriera, ha vinto 5 titoli NBA, è stato 3 MVP delle Finals, ha vinto 2 volte il titolo di MVP della stagione (in back-to-back), 2001/2002 e il 200/2003.

 

LEGGI ANCHE

NBA Draft 2020, I Golden State Warriors vorrebbero Anthony Edwards

NBA, Carmelo Anthony e l’aneddoto sul primo incontro con Kobe Bryant

I dieci MVP più sottopagati della storia NBA

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Lakers