Seguici su

Houston Rockets

NBA, James Harden: “Mi raddoppiano sempre? È un segno di rispetto”

L’asso degli Houston Rockets ha commentato le parole di coach Mike Malone al termine della partita vinta contro i Denver Nuggets

james harden

Vittoria pesante quella degli Houston Rockets durante la notte di Capodanno. I texani hanno abbattuto le resistenze dei Denver Nuggets sfoderando un James Harden da 10 su 17 al tiro ed un ultimo quarto devastante chiuso con il parziale di 38-15. Il Barba ha chiuso la sua partita con 35 punti messi a referto in 34 minuti. Mike Malone, coach della compagine ospite, nel pre-partita ha spiegato la strategia difensiva attuata contro di lui fatta di continui raddoppi e marcatura altissima:

“So che probabilmente è frustrante per lui, ma dovrebbe prenderlo come un segno di grande rispetto perché tutti noi stiamo cercando di impedire di dare la palla in mano al miglior marcatore nella memoria recente di questa Lega.”

La risposta di Harden è arrivata poco più tardi, al termine del match vinto, in cui ha commentato in maniera lusinghiera le parole di coach Malone:

“Ha ragione. Io e coach D’Antoni ne parliamo sempre. Ciò significa che sto facendo tutte le cose giuste e che sto andando abbastanza bene.”

Rispetto alla sconfitta del 20 novembre sempre contro Denver in cui Houston ha segnato il minimo stagionale (95 punti, ndr), le cose sembrano essere cambiate anche grazie ad aggiustamenti fatti in corso d’opera per la squadra texana:

“Questa volta eravamo più preparati. Quella partita l’abbiamo rivista così tante volte, i ragazzi sapevano cosa fare.”

Poi sul continuo raddoppio ad Harden che ha permesso a Russell Westbrook (28 punti, ndr) di approfittare di ogni situazione, coach D’Antoni ha commentato così:

“Questa cosa succede mille volte, ogni partita. I ragazzi stanno migliorando, segnano canestri con continuità, ci sentiamo sempre di più a nostro agio. Russell oggi è stato davvero bravo. Se raddoppi Harden è chiaro che stai lasciando un potenziale 4 vs 3 a nostro favore. Dovremmo segnare ogni volta… non siamo sorpresi di questo risultato.”

Gli Houston Rockets salgono a quota 23-11 occupando sempre la quarta posizione ad Ovest con i Clippers sul proprio mirino.

 

LEGGI ANCHE:

NBA, D’Angelo Russell fuori per infortunio alla spalla

NBA, Infortunio al polso per Patrick Beverley

NBA, Chris Paul commenta LeBron James come persona

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Houston Rockets