Seguici su

L.A. Lakers

NBA, Jared Dudley: “I Clippers la squadra più tossica in cui abbia mai giocato”

Il numero 10 dei Lakers si è concesso a The Athletic per un’ interessantissima intervista

dudley lakers

Dopo una stagione ai Brooklyn Nets, Jared Dudley si è unito ai Los Angeles Lakers. Selezionato al Draft 2007 con la 22esima scelta dagli Charlotte Hornets, il veterano classe ’85 ha vestito anche le casacche di Suns, Clippers, Bucks e Wizards.

Al ritmo di 1.5 punti ogni 8 minuti di partita, la sua felicità non sarà alle stelle, ma Dudley è sempre concentrato sul suo lavoro, da buon professionista. In occasione della recente partita contro i Portland Trail Blazers, il numero 10 gialloviola si è concesso a The Athletic per una lunga e divertente chiacchierata. I temi sono stati la musica, i soldi, gli hobby e naturalmente l’NBA. Qui i tratti salienti dell’intervista.

L’argomento di oggi è il trainer di Kuzma, il quale ha affermato che Leonard sia meglio di LeBron. Vero o falso: queste cose possono causare seri problemi all’interno dello spogliatoio.

“Possono causare dei problemi, si è vero. Questo è il motivo per cui la comunicazione è sempre pericolosa. I social media diventano un problema quando a parlare sono i trainer, o qualsiasi altro al di fuori dello spogliatoio. Siamo tutti uomini vissuti e non vogliamo che qualcuno parli per noi. Non parlare e non lasciare che qualcuno parli per noi. Kuz è uno professionale. Io, come altri giocatori, ho parlato con lui. Quando ho sentito che avrebbe incontrato la stampa, sarei andato anche io a parlare. Sarei andato lì ed avrei detto: ‘Non parla per me. Si, mi alleno con lui, ma questa è la mia parola’.”

Qual è il peggior compagno che hai mai avuto?

“Wow. Adesso, direi Blake Griffin. Quando ero ai Clippers non avevamo una cattiva relazione. Quella squadra era la più tossica in cui fossi mai stato. Era una squadra bipolare: eravamo attraenti fuori dal campo, non lo eravamo dentro. Non mi piacciono la sua personalità e la sua attitudine. È un grande giocatore di basket. È facile essere il miglior compagno quando vinci, ma quando perdi? Quando sei sotto di 20 punti? Non voglio dire che Griffin sia il peggiore, ma solo un compagno con cui non parlo più, con cui non ho più rapporti.”

Qual è il tuo compagno preferito ai Lakers con cui passare del tempo?

“LeBron. Perché è quello con più esperienza. È quello con più esperienza perché ha girato più di tutti il mondo, ha frequentato più persone, ha vinto titoli. È come avere un nonno, una nonna di ottant’anni che racconta delle storie sulla prima e sulla seconda guerra mondiale. LeBron racconta le storie migliori.

La cosa più ridicola che ti sei comprato con i soldi guadagnati in NBA?

“Durante la seconda stagione, comprai una collana tutta in diamanti. Era vistosa. Cercavo di farmi notare, ma ricordo che nemmeno dopo un anno la buttai. Valeva 15 mila dollari. Era interamente coperta di diamanti. Ridicola.”

L’ultima volta che hai pianto?

“Quando ho firmato un contratto da 30 milioni di dollari.”

LEGGI ANCHE:

Mercato NBA, Karl-Anthony Towns è un obiettivo degli Warriors

Risultati NBA: crollo Heat contro gli Wizards di… Mathews. Bucks come da copione, Minnesota batte Brooklyn all’overtime

Le dieci foto NBA più iconiche del decennio 2010-2019

Commento

Commento

    Commenta

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Advertisement
    Advertisement
    Advertisement

    Altri in L.A. Lakers