Seguici su

Risultati NBA

Risultati NBA: crollo Heat contro gli Wizards di… Mathews. Bucks come da copione, Minnesota batte Brooklyn all’overtime

Non sono certo mancate le sorprese nelle sei gare della notte NBA, con gli Heat che crollano sotto i colpi dell’insospettabile rookie undrafted di Washington. Vince Atlanta nonostante l’assenza di Young, mentre a Chicago torna Giannis e guida i suoi alla vittoria contro i Bulls. Tutto liscio per i Jazz, rimonta super per Phoenix a Portland, Minnesota batte Brooklyn all’overtime

risultati nba

Atlanta Hawks 101 – 93 Orlando Magic

Nonostante l’assenza di Trae Young, alle prese con un infortunio alla caviglia destra e fermo ai box per la seconda gara consecutiva, gli Hawks sbancano l’Amway Center di Orlando e pongono fine ad una striscia di dieci sconfitte consecutive. Decisivo, ai fini del risultato finale, il parziale di 15-4 fatto registrare nel terzo quarto e quello da 11-0 nell’ultimo periodo, dopo che gli ospiti erano stati sotto addirittura di 18 punti nella prima metà di gara. Dal 7-27 di inizio partita alla vittoria finale, il tutto nonostante i 27 punti di Nikola Vucevic e i 22 di Evan Fournier. A guidare Atlanta al successo, in assenza di Young, ci ha pensato invece Brandon Goodwin, autore di 21 punti in altrettanti minuti in uscita dalla panchina, mentre John Collins firma la doppia doppia da 10 punti e 11 punti.

Miami Heat 105 – 123 Washington Wizards

Altro insospettabile eroe di giornata alla Capital One Arena, dove i Wizards trovano in Garrison Mathews il mattatore della vittoria ottenuta a spese dei ben più quotati Heat. Complice l’assenza di Bradley Beal, l’undrafted Mathews è riuscito a ritagliarsi uno spazio importante per la partita di stanotte, guadagnandosi il sostegno dei suoi tifosi con 28 punti e diverse giocate importanti che gli sono valse il coro “MVP! MVP””. Ad aiutare Mathews nell’impresa ci hanno pensato altri due compagni di squadra decisamente insospettabili, Jordan McRae – autore di un career-high da 29 punti conditi da 8 assist – e Ian Mahinmi, che ha chiuso con 25 punti in 28 minuti di gioco. Niente da fare dunque per Miami, che pure aveva chiuso il primo quarto in doppia cifra di vantaggio, nonostante i 27 punti del solito Jimmy Butler e la doppia doppia da 14 punti e 14 rimbalzi siglata da Bam Adebayo.

Brooklyn Nets 115 – 122 Minnesota Timberwolves

Pur con le due stelle della squadra ferme ai box, al Target Center di Minneapolis i Timberwolves riescono a strappare la vittoria all’overtime contro i Nets, privi anch’essi di Kyrie Irving oltre che del lungodegente Kevin Durant. Una partita “di cuore”, come l’ha definita coach Saunders, che ha visto i suoi in grave difficoltà per le prime tre frazioni di gioco, nel corso delle quali i Timberwolves sono riusciti a condurre il risultato in una sola occasione. Un parziale di 7-0 fatto registrare negli ultimi minuti di gioco, però, ha contribuito ha rimettere i lupi in carreggiata, con la tripla dall’angolo di Dieng che ha addirittura portato in vantaggio i suoi a 36 secondi dalla fine. Taurean Prince ha poi pareggiato i conti per il 103-103 finale, prima che le triple di Covington e gli 8 punti di Napier sancissero ufficialmente la vittoria dei padroni di casa all’overtime. 24 punti, validi per il nuovo season-high, per lo stesso Napier, mentre Jarrett Culver firma il career-high da 21 punti. Quarta sconfitta consecutiva per i Nets, che non riescono a capitalizzare i 36 punti di un ispirato Dinwiddie.

Precedente1 di 2
Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Risultati NBA