Seguici su

Boston Celtics

NBA, debutto ufficiale per Tacko Fall

Il debutto di Tacko Fall è magico per la città di Boston.

tacko fall boston

I Boston Celtics hanno sfidato i New York Knicks nella seconda partita della regular season.

I tifosi dei Celtics possono essere felici, perché oltre alla vittoria della franchigia biancoverde (118-95) è avvenuto il debutto di Tacko Fall.

Ripresosi velocemente dalla botta alla testa di pochi giorni fa, il lungo senegalese ha calpestato il parquet del Madison Square Garden facendo letteralmente impazzire i tifosi dei Celtics.

https://twitter.com/celtics/status/1188273471186300928

Entrato negli ultimi quattro minuti della partita, ha realizzato 4 punti e 3 rimbalzi, mostrando particolare facilità nello schiacciare una volta che ha la palla in mano. Si è notato però che il giocatore ha ancora tanto lavoro da fare per sfruttare al meglio la sua altezza.

Nel post partita Tacko Fall ha detto:

“Ho semplicemente cercato di mantenere la calma e finire il gioco. Ho provato a fare al meglio il mio lavoro.”

Brad Stevens, invece, ha detto qualcosa in più in merito al giocatore e al percorso che sta seguendo:

“Non so se qualcuno che non è stato tra le prime due o tre scelte al draft abbia mai provato il tipo di cose che sente Fall quando tocca la palla”.

 “Tutti urlano per via delle sue dimensioni. Lo capisco perfettamente. Ogni volta che entra nella stanza, penso a quanto è incredibilmente alto. Ma allo stesso tempo, spero che la gente lo apprezzi per la persona che è e per tutto il duro lavoro che sta facendo per raggiungere grandi obiettivi.”

Dunque sembrerebbe che l’esordio di Tacko Fall non sia andato male. La stagione è ancora lunga e il centro dei Celtics ha molto tempo a disposizione per dimostrare quanto vale e per fare incantare sempre di più la città di Boston.

Leggi anche:

Russell Westbrook con la 139esima tripla-doppia entra nella storia NBA.

NBA, Dwane Casey su Derrick Rose: “vorrei farlo giocare sempre ma non posso”.

10 aneddoti della carriera di Kevin Garnett.

3 Commenti

3 Comments

  1. Giorgio

    27/10/2019 20:36

    Sta dicendo: Non considerarlo un freak, e’ un cestista che sta provando a far valere il suo talento, applauditelo per quel che fa di buono, dal momento che si sta sbattendo per farlo. Buon esordio però. A parte Tacko, sono molto contento di questa squadra, i quattro esterni titolari sono tutti forti e si complementano tra loro alla grande. La panchina ha un talento super ma deve crescere in fretta, sotto la guida di Smart. La differenza la farà il centro e mi sembra che con Robert Williams i Celtics giochino meglio.

  2. Giorgio

    27/10/2019 20:59

    A proposito di panchina e di beniamini biancoverdi, nell’attesa che Carsen Edwards (10 pts ma serataccia da 3) diventi il nuovo Isaiah, non vogliamo dire nulla dell’ottimo ritorno di uno dei giocatori più spettacolari degli ultimi 5 anni? Bentornato King of the fourth !!!

  3. Alberto

    11/11/2019 19:27

    Certo che deve migliorare in molti aspetti però considerate le dimensioni é coordinato e non si muove male.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Boston Celtics