Seguici su

L.A. Clippers

NBA, anche Doc Rivers interviene sulla questione con la Cina

Il capo allenatore dei Los Angeles Lakers ha voluto dire la sua sull’attuale tensione tra Cina ed NBA

Dopo gli interventi di Adam Silver, James Harden e Gregg Popovich, anche Doc Rivers ha voluto dire la propria riguardo l’argomento ‘Cina’, confermandosi anch’esso parzialmente sostenitore di quanto proferito qualche giorno fa proprio dal commissioner NBA.

“Non si uccide chi è contro o favorevole ad una determinata idea,”

ha infatti dichiarato il coach dei Clippers secondo Tomer Azarly di Cluthpoints.

“Tutti possiamo non essere d’accordo [con le idee di altri]. Potrei essere contrario a tutto quello che dici, e ne avrei pieno diritto. Il nostro paese è questo, libertà di espressione, cosa che dovremmo sempre avere. Ma è vero anche che la libertà di parola comporta conseguenze, lo dico ogni volta ai miei ragazzi. È sempre bene pensare a ciò che si dice prima di farlo uscire dalla bocca.”

Queste le parole di Rivers, che come si nota avrebbe preferito distaccarsi dal prendere una posizione, limitandosi piuttosto a ricordare il giusto modo di comportarsi ad entrambe le parti coinvolte. Chi sarà il prossimo giudice del caso? Non resta che scoprirlo nelle prossime ore.

 

Leggi anche:

La Cina cancella l’evento NBA Cares dei Lakers

La Cina cancella la trasmissione delle partite di preseason

NBA, Durant stronca i Knicks: “Non sono più cool”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Clippers