Seguici su

Boston Celtics

Mercato NBA, Al Horford non vuole più rinnovare con Boston

Il centro ormai ex Celtics sembra lontano da un ritorno nel Massachusetts

al horford

Al Horford ha attualmente abbandonato le trattative di rinnovo con i Boston Celtics. Questo quanto riportato da Steve Bulpett del Boston Herald. Il giornale vicino alle vicende della compagine allenata da coach Stevens ha svelato come il dominicano si sarebbe visto offrire un contratto triennale contro la volontà di avere un quadriennale. Il giocatore nella giornata di ieri ha rifiutato di esercitare la sua player option da 30.1 milioni di dollari per cercare di trovare un nuovo accordo con la franchigia stessa, ma le parti sembrano essere distanti dal trovare una soluzione.

Improvvisamente il mercato NBA 2019 potrebbe trovare in Horford una nuova pedina all’interno della free agency che comincerà tra pochi giorni. Il lungo si aspetta di poter accordarsi con altre franchigie su una base di un quadriennale da circa 100 milioni di dollari, cifre che Boston non vorrebbe sborsare per un giocatore di 33 anni. I biancoverdi si trovano così a dover fare una scelta: accettare le condizioni dettate da Horford, oppure cambiare strategia perdendo sia lui che Irving (sempre più vicino ai Brooklyn Nets, ndr) e avviare un nuovo processo di costruzione intorno a Jayson Tatum e Jaylen Brown.

Per ricordare le cifre di Horford: 13.6 punti + 6.7 rimbalzi + 4.2 assist e 29 minuti di media a partita.

 

LEGGI ANCHE:

Tutti i Free Agent del Mercato NBA 2019: da Irving a Durant

Mercato NBA, Al Horford esce dal contratto con i Boston Celtics

Mercato NBA, Kyrie Irving non eserciterà la Player Option

Commento

Commento

  1. Giorgio

    19/06/2019 10:48

    La richiesta di Horford è chiaramente esagerata, secondo me sotto sotto vuole andare a Milwakee, perchè crede di non poter lottare per il titolo a Boston l’anno prossimo.
    Senza i rinnovi di Irving e Horford e senza l’arrivo di Anthony Davis, Boston sembra la gran sconfitta dei primi giorni di mercato, ma in realtà ha già una squadra giovane, forte ed esperta e circa 40-45 milioni di spazio salariale da investire nella free agency, (a seconda del rinnovo di Rozier, scelte al draft escluse).
    Non è affatto poco.
    C’è materiale per prendere uno tra Leonard, Kevin Durant, Kemba Walker, Klay Thompson (non rimarranno infortunati a vita) e scambiare Gordon Hayward + 2 scelte ed eventualmente Smart per Capela, oppure prendere ben due giocatori tra D’Angelo Russell, Riky Rubio, Sasha Vucevic e Julius Randle, a cui magari aggiungere anche Demarcus Cousins e Deandre Jordan, che non si aspettano certo dei grandi salari.
    Per Beal c’è da sacrificare troppo. Tatum e Brown non si toccano.
    Conley e Paul sono troppo anziani, hanno contrattoni lunghi e non sono meglio di Irving.
    Boston ha in mano il mercato, può fare di tutto, perchè rispetto a New York, Brooklin, Clippers e Dallas ha meno spazio salariale, ma ha già una squadra forte e ben 5 scelte al primo giro da offrire!
    Forza Ainge..

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Boston Celtics