Seguici su

Houston Rockets

NBA, Harden manca quota 30: si chiude la rincorsa al record di Chamberlain

Secondo successo in fila per i Rockets dopo quello contro Golden State

James Harden si ferma a 32 gare consecutive con almeno trenta punti a referto, ma resta a ogni modo titolare in solitaria della seconda striscia più lunga della storia dietro all’inarrivabile Wilt Chamberlain, in testa a quota 65.

PRIORITÀ

La vittoria ottenuta a fatica contro gli Atlanta Hawks nonostante l’oramai proverbiale vantaggio in doppia cifra maturato nel quarto di apertura è in primo piano. L’MVP in carica ha chiuso a 28 punti rinunciando a un tiro a fil di sirena negli ultimi 10″ con la partita ormai in ghiaccio.

Questo il commento di Harden ai microfoni di ESPN nel post-gara, direttamente dagli spogliatoi:

“È stato bello, ma raggiungere il #1 sarebbe stato impossibile. Perché avrei dovuto tirare allo scadere? La striscia è stata eccezionale ma è ciò di cui avevamo bisogno per restare in linea di galleggiamento. Ora siamo tornati a pieno organico e se si guardano le statistiche abbiamo chiuso con sei giocatori in doppia cifra. È stato un bel segnale.”

Dal 13 dicembre a oggi, il record dei Rockets è 21-11 e i texani hanno fatto un importante balzo in classifica rientrando nella lotta per un posto tra le prime quattro a ovest alla ricerca del fattore campo nella post-season.

Leggi anche:

 McGrady racconta ‘The Remix’

Jayson Tatum sicuro di diventare un All-Star NBA entro un anno

NBA, James Harden multato di 25.000 $ per i commenti sull’arbitro Foster

NBA, Danny Green lancia i Raptors: “Equilibri cambiati drasticamente”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Houston Rockets