Seguici su

News NBA

NBA, Danny Green lancia i Raptors: “Equilibri cambiati drasticamente”

I canadesi, aggressivi sul mercato, hanno puntellato il roster per giocarsi le proprie carte e provare ad arrivare fino in fondo

Credits to Dan Hamilton- USA TODAY Sports via SB Nation on Google

Danny Green, spedito ai Raptors in estate all’interno della trade che ha portato Kawhi Leonard in Canada, ha già fatto parte di un contesto vincente con la maglia di San Antonio e vede la possibilità di replicare su determinati palcoscenici anche in quel di Toronto.

OPPORTUNITÀ

Di seguito quanto dichiarato recentemente ai microfoni di Alex Kennedy di HoopsHype:

Possiamo fare molto bene, abbiamo appena aggiunto al roster Marc Gasol e Jeremy Lin, entrambi ottimi giocatori. Dobbiamo solo continuare a lavorare per trovare la giusta chimica di squadra tra gli alti e i bassi. C’è bisogno che tutti siano in salute. Fred [VanVleet] si è appena fatto male. È reduce da un intervento [al pollice sinistro] che penso sia andato bene. Ci auguriamo di averlo di nuovo con noi prima del previsto, spero si tratti di tre, quattro settimane di stop.

Il catalano offre svariate soluzioni nelle due metà campo a coach Nurse e staff. Il commento di Green:

Il suo gioco è contagioso. […] Ha un’enorme intelligenza cestistica ed è un ottimo passatore e difensore. […] Gioca con lucidità, porta buoni blocchi, sa tirare. […] Aggiunge maggiore pericolosità al nostro attacco e ci permette di giocare in molti modi diversi: quintetto ‘alto’ con lui e Ibaka in campo contemporaneamente, small-ball con lui da ‘5’.”

La concorrenza agguerrita a Est sulla strada verso le Finals non spaventa i Raptors, che se la giocheranno consapevoli delle proprie potenzialità. l’ex Spurs non ha dubbi:

Tutti sono entusiasti, tutti ne parlano. Negli ultimi anni sono stato dalla parte dell’Ovest perché giocavo in quella Conference. È ancora dura, ma gli equilibri sono cambiati drasticamente da un anno a questa parte e ancor più con i movimenti del mese in corso con questi scambi. Ora a Est ci sono tre o quattro squadre dure a morire. […] Dobbiamo essere uniti ed eseguire [il piano partita] e imparare a chiudere le partite punto a punto o i finali tirati. Dobbiamo fare giocate vincenti.”

I canadesi torneranno in campo sul parquet di casa contro i Boston Celtics nella notte tra martedì e mercoledì.

 

Leggi anche:

NBA, James Harden multato di 25.000 $ per i commenti sull’arbitro Foster

NBA, l’infortunio di Draymond Green non dovrebbe essere grave

Orlando  Magic nel futuro: ecco AutoSTATS

Commento

Commento

  1. Luchinho87

    26/02/2019 09:13

    E’ uno squadrone Toronto, mi ricordano molto gli Spurs del 2014, non per Leonard e Green ma per l’alchimia che si è creata e gli innesti che hanno fatto, purtroppo a discapito di Valanciunas che è un giocatore che mi piace molto, ma quando puoi firmare Marc Gasol e portartelo ai Play off, non puoi che tentarla.
    Secondo me però alle finals ci va Milwaukee. Saranno dei playoff fuori di testa ad est.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA