Seguici su

New York Knicks

NBA Global Game, Adam Silver sull’assenza di Enes Kanter

Adam Silver ha spiegato la sua posizione riguardo all’assenza di Enes Kanter dei New York Knicks all’NBA London Game 2019, a causa dei suoi problemi con il governo turco

Nella conferenza stampa prima dell’NBA London Game 2019 tra New York Knicks e Washington Wizards, il Commissioner Adam Silver ha parlato dell’assenza di Enes Kanter.

Il 26enne, infatti, ha preferito non partire con la squadra verso Londra a causa dei suoi problemi con il governo turco e per paura di essere ucciso.

Di fronte alle domande dei giornalisti internazionali riguardo al giocatore turco e riguardo alla posizione della lega di fronte a tale situazione, in risposta, Silver ha spiegato:

“La mia posizione è che penso che sia davvero un peccato che Enes Kanter non sia qui con i New York Knicks. Capisco assolutamente le motivazioni per cui lui ha deciso di non venire. Ovviamente non c’è stato alcun suggerimento da parte della lega che lui non fosse il benvenuto in questo viaggio. Ma viviamo in un mondo in cui ci sono questioni davvero importanti con cui lui ha a che fare e riconosco che per l’NBA, in virtù del fatto che siamo un’azienda globale, sia necessario prestare molta attenzione anche a tali questioni.

Mi limiterò a dire che non c’è niente di più importante per me come Commissioner della lega della sicurezza e incolumità dei nostri giocatori. Quindi, prendiamo molto seriamente le minacce che lui ha ricevuto, anche se si tratta solamente di persone sui social.

E, nuovamente, io supporto Enes come giocatore in questa lega, e supporto la piattaforma attravero cui i nostri giocatori devono parlare delle questioni che sono importanti per loro.”

 

Leggi anche:

NBA, la Turchia pronta a richiedere mandato d’arresto internazionale per Kanter

NBA London Game, Adam Silver: il rapporto con l’Europa e la (possibile) partita a Parigi

NBA, Scottie Pippen spiega come si dovrebbe difendere su James Harden

NBA, clamoroso Popovich: “Non so ancora se tornerò ad allenare l’anno prossimo”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in New York Knicks