Seguici su

Dallas Mavericks

NBA: Harrison Barnes vicino al ritorno in campo

Se queste le premesse, i Mavs potrebbero essere una squadra ostica da affrontare per qualsiasi squadra

Dopo la sconfitta all’esordio contro i Phoenix Suns e un Devin Booker scatenato, i Dallas Mavericks cavalcano una miniserie di due vittorie nonostante la mancanza in campo di due pedine importanti come Dirk Nowitzki (ancora a rilento il suo recupero) e Harrison Barnes. Proprio l’ex Golden State Warriors sembrerebbe però molto vicino al rientro dopo un riacutizzarsi del problema al tendine del ginocchio.

Proprio prima della partita vinta questa notte contro i Chicago Bulls, é emerso che il prodotto di North Carolina sarebbe dovuto rimanere out ancora due partite questa compresa e quindi il suo ritorno potrebbe essere stato programmato per la difficile trasferta canadese contro gli imbattuti Toronto Raptors.

Nelle ultime due stagioni Harrison Barnes è stato il miglior realizzatore della squadra con 19 punti di media e il 43% dal campo, prendendosi tante responsabilità nei momenti decisivi delle partite e segnando anche diversi canestri importanti. Con l’arrivo di Luka Doncic e DeAndre Jordan e con l’esplosione di Dennis Smith Jr, in questo momento la sua assenza si sta facendo sentire in maniera meno decisa, ma con il suo rientro coach Rick Carlisle potrà contare su un quintetto decisamente interessante con giocatori come Barnes e l’ex Real Madrid che possono ruotare tranquillamente su 3 ruoli.

Con il rientro del nativo del Iowa, lo specialista difensivo Dorian Finney-Smith, che per ora ha dimostrato grandi miglioramenti anche in attacco e sopratutto nel tiro da tre punti, dovrebbe scivolare in uscita dalla panchina insieme ad un ottimo JJ Barea e a quel Dwight Powell che fino a questo momento sta mantenendo cifre assolutamente immaginifiche con 15.7 punti di media, 5 rimbalzi e il 52% dal campo in soli 17 minuti sul parquet.

Per ora la programmazione dei Mavericks sembra procedere nel verso giusto, magari quest’anno non arriveranno i Playoff nella competitiva Western Conference, ma il progetto sembra valido e tutti i giocatori sembrano ben inseriti, che sia l’inizio di qualcosa di molto interessante?

 

Leggi anche:

Risultati NBA: tonfo Boston in casa, Golden State strapazza i Suns, Toronto vince ancora, i Lakers perdono ancora

NBA, Draymond Green: “Sanzioni post Lakers-Rockets? Spazzatura”

NBA, Ingram: “Sospensione? Io responsabile, felice siano solo quattro gare”

 

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Dallas Mavericks