Seguici su

Golden State Warriors

NBA, Draymond Green: “Sanzioni post Lakers-Rockets? Spazzatura”

Non poteva mancare la reazione di Draymond Green ai fatti dello Staples

La rissa furibonda che ha animato il finale di partita dello Staples Center, già in fermento per il debutto casalingo di LeBron James, ha colpito Draymond Green.

Al termine della partita persa sul filo di lana dai suoi Warriors contro i Denver Nuggets, il #23 ha criticato le sanzioni comminate dalla lega, a suo dire troppo soft.

PRECEDENTI

Di seguito quanto dichiarato da Green in proposito ai microfoni di Mark Medina del San José Mercury News:

” Per come la vedo io, potrei sbagliarmi, sembra un pò che siano stati impiegati due pesi e due misure nel valutare l’accaduto. Le sospensioni? Spazzatura. Non sono favorevole a sanzioni pecuniarie, ma io fui sospeso durante le NBA Finals [2016 ndr.] per aver tentato di dare un pugno a qualcuno. Ragazzi che se le danno a vicenda prendono due o tre partite di squalifica. Io tentai soltanto di colpire un avversario e nemmeno in viso.”

La squalifica citata da Green gli impedì di prendere parte al quinto episodio della serie finale di due stagioni addietro. Un’assenza che rimise in corsa i Cavs, vincenti in sette partite e capaci di recuperare da uno svantaggio di 1-3.

Da spettatore, Green non ha disdegnato il fuori programma:

Ragazzi che si menano, a chi non piace vedere una battaglia? È stato abbastanza sorprendente, in tutta onestà.”

Leggi anche:

NBA, Draymond Green su LeBron: “Dovrebbe dire di essere il migliore”

Draymond Green racconta il trash talking con Tim Duncan e Kobe Bryant

NBA: Trae Young si unisce a un club esclusivo

I Los Angeles Lakers dopo le squalifiche decise dalla NBA

NBA, Mike D’Antoni sulla squalifica di Paul: “Non è giusto!”

 

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Golden State Warriors