Seguici su

News NBA

NBA: diversi ex Suns appoggiano il licenziamento di Ryan McDonough

Ancora una volta è su Twitter che si accende il dibattito

La notizia del licenziamento di Ryan McDonough è arrivata nel pomeriggio di ieri come un fulmine a ciel sereno, inaspettata, sopratutto dopo un rinnovo firmato in estate e diverse mosse durante la off-season che avevano portato il nuovo allenatore Igor Kokoskov più i rookie DeAndre Ayton e Mikal Bridges. La notizia è apparsa ovviamente in primis su Twitter con l’insider Shams Charania che è stato il primo a riportare la news; sempre su Twitter si sono accesi e dibattiti e i commenti di alcuni giocatori che hanno vissuto l’ambiente dei Phoenix Suns nelle ultime stagione.

Il primo è stato Jared Dudley, ora ai Nets e scambiato in estate dal GM in cambio di Darrell Arthur, che ha appoggiato la decisione di affidare l’incarico (temporaneamente o per la stagione?) a James Jones, president of basketball operations.

Successivamente Markieff Morris che a Phoenix ha giocato fino a metà stagione 2015-16 salvo poi essere mandato a Washington proprio dallo stesso McDonough in cambio di Dejuan Blair e Kris Humphries. A quanto emerge dal suo tweet, in risposta al precedente di Dudley, il prodotto di Kansas non ha ottimi ricordi del sue ex datore di lavoro ai tempi delle stagioni in Arizona.

Stessa opinione per un altro ex giocatore dei Phoenix Suns, il “milanese” Mike James: l’ex Panathinaikos aveva cominciato la scorsa stagione proprio in Arizona, facendo registrare ottime cifre 10.4 punti di media con 3.8 assist, risultando nella pochezza della squadra nella scorsa stagione, uno dei migliori almeno per intensità. Successivamente però, pochi giorni dopo aver tramutato il suo contratto da two-day a regular, la dirigenza della franchigia aveva deciso di tagliarlo per fare spazio ad Isaiah Canaan, nella sorpresa del giocatore e di diversi addetti ai lavori. Il nuovo acquisto del Armani Exchange Olimpia Milano, anche nelle interviste successive, non si è mai spiegato a pieno la motivazione di questa scelta e appresa la notizia del licenziamento del GM ha così reagito sui social.

 

Leggi anche:

NBA: Markelle Fultz nello starting five anche in regular season

Mercoledì esordio in pre-season NBA per Lonzo Ball

Charlotte Hornets Preview: uscire dal limbo della mediocrità

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA