Seguici su

L.A. Lakers

NBA, LeBron non include i Lakers tra le favorite al Titolo

Nonostante la curiosità e la voglia di cominciare la stagione in quel di L.A., James sembra piuttosto consapevole degli attuali limiti della sua nuova squadra

Dopo la firma e il trasferimento con la famiglia in quel della California, LeBron James sembra essere ora pronto per una nuova fase della sua straordinaria carriera, tanto da essere consapevole che i suoi Los Angeles Lakers sono – almeno ad oggi – lontani dalla lotta al Titolo NBA 2019.

“Siamo una squadra giovane, e come tale dobbiamo continuare a migliorare giorno per giorno,”

ha detto James a Remi Reverchon di BeIn Sportsconfermando così le sue poche speranze di un ritorno alle NBA Finals per la nona volta consecutiva.

“Attualmente ci sono molte squadre che possono giocarsi il campionato. Houston è molto forte, Oklahoma City, i Boston Celtics, i Sixers e anche i Toronto Raptors, ma i campioni restano sempre i Golden State Warriors.”

Queste le ultime parole del Prescelto, che nonostante tutto sembra pronto a fare da mentore ai vari Brandon Ingram, Kyle Kuzma e Lonzo Ball, con la speranza (che poi resta l’obbiettivo principale) di riportare una franchigia vincente come i Lakers quantomeno alla post-season, grazie anche all’aiuto dei neo-veterani Rajon Rondo, Lance Stephenson e JaVale McGee.

Verosimilmente infatti, la squadra capitanata da Magic Johnson – che di spazio salariale ne avrà ancora molto a partire dalla prossima off-season – punterà alla conquista del Titolo nella stagione 2019-20, quando i gialloviola avranno messo sotto contratto un’altra star (Klay Thompson o Kawhi Leonard ad oggi i più papabili) da affiancare a King James.

 

Leggi anche:

NBA Store a Milano: ecco dove e quando arriverà

NBA: Devin Booker out per 6 settimane

Mercato NBA: Luol Deng ai Timberwolves

Commento

Commento

  1. Nicola

    12/09/2018 00:08

    Non mi pare che parli dei Lakers nè dei Lakers in ottica titolo… Gli chiedono quali franchigie si contenderanno il titolo. Affronta la situazione inerente alle contendenti al titolo. Ovvio che non parli della propria squadra. Gli chiedono altro. Come ha sempre fatto, del resto. Parla dei LAL quando gli chiedono dei LAL, ovvero dice che è una squadra giovane che deve lavorare per migliorare…ho cercato anche su altre testate e non afferma mai “Non siamo da titolo”… LeBron non è Mazzarri… Ciò che conta e che ha sempre fatto emergere il Re è ed è sempre stato puntare sul lavoro! Cambiate il titolo dai…

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Lakers