Seguici su

News NBA

NBA sempre più rosa: i Sixers ingaggiano Lindsey Harding come scout

Brett Brown non vede l’ora di lavorare con la prima scelta assoluta al Draft WNBA 2007

Giocatrice dell’anno a Duke, nel suo ultimo anno al college. Prima scelta assoluta al Draft WNBA 2007. Inserimento nel quintetto All-Rookie. Trofei vinti anche in Turchia. Lindsey Harding è una leggenda della pallacanestro femminile e i Philadelphia 76ers hanno scelto lei come nuovo scout a tempo pieno.

Harding è solo la seconda ex giocatrice WNBA ad esser stata assunta come scout da una squadra NBA. L’altra? Jenny Boucek ai Dallas Mavericks, che già aveva lavorato coi Seattle SuperSonics nel 2006, scrive Ramona Shelbourne su ESPN.

34enne, Harding si è ritirata ufficialmente dal basket giocato nel 2017, dopo 9 anni di WNBA. Durante l’ultima Summer League, ha fatto parte del coaching staff dei Toronto Raptors. Oltre Harding e Boucek: come scrivevamo qualche mese fa, la NBA è sempre più rosa:

“Penso che quando hai in mente questo obiettivo [lavorare in NBA, ndr], non importa se sei uomo o donna. Ciò che importa è se sei tagliato o meno per esso, se sei capace o no, esperto o meno, se sai cosa stai facendo e sai cosa stai dicendo.”

Ha parlato dell’inserimento di Lindsey Harding nel suo staff anche il capo-allenatore dei Sixers, nonché tuttora GM ad interim, Brett Brown:

“Non è un segreto quanto ci tenga alla cultura che stiamo costruendo qui a Philadelphia e quanto l’atmosfera familiare significhi per il nostro progetto. Lindsey è una condottiera, le diamo il benvenuto nella famiglia Sixers. Non vedo l’ora di lavorare con lei.”

 

Leggi anche:lin

NBA, SC30 parla della rivalità con i Los Angeles Lakers

NBA, Stephen Curry: “Jarrett Jack ci diede fiducia”

NBA, Kevin Durant registra un nuovo record e sorpassa Steph Curry

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA