Seguici su

Detroit Pistons

NBA, Stan Van Gundy in cerca di un’occupazione: “Mi sento perso”

Stan Van Gundy, dopo la fine del suo rapporto di lavoro con i Pistons, ha dichiarato di non sapere cosa farà in futuro e che sta considerando anche il ritiro

Dal momento del suo esonero dalla panchina dei Detroit Pistons, Stan Van Gundy si è messo subito alla ricerca di una nuova avventura in NBA: non c’è stata però nessuna offerta concreta e per questo l’allenatore ex Magic ha dichiarato di non sapere cosa farà in futuro.

“Se riuscissi a trovare un lavoro, sicuramente sarei su una panchina NBA. Ora, senza nessuna offerta concreta, non so cosa farò. Mi sento perso, non ho idea di cosa mi aspetta. Mia moglie mi ha consigliato di ritirarmi. Qualcuno mi ha chiesto di tornare nel mondo dei media sportivi, fare il telecronista durante le partite. Chiaramente voglio fare qualcosa, ma se non alleno non vorrei comunque lavorare troppo.”

Stan Van Gundy, che compirà questo mese 59 anni, ha allenato nella sua carriera NBA i Miami Heat, gli Orlando Magic e i Detroit Pistons con un record complessivo di 523 partite vinte e 384 perse.

 

Leggi anche:

NBA, pubblicato il calendario per il 2018-19

NBA, Kawhi Leonard scrive una lettera agli Spurs

NBA, Wade sul suo futuro: “Mi vedo solo in maglia Heat”

NBA, Iguodala sicuro: “Kevin Durant è il miglior scorer della storia”

NBA, LeBron James si congratula con Anthony per l’avventura agli Hawks

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Detroit Pistons