Seguici su

New Orleans Pelicans

NBA, Anthony Davis “scioccato” dalla scelta di Cousins

L’accordo di Cousins con i Warriors era stato temporaneamente accantonato: a farlo tornare in auge ci pensa Anthony Davis, con le sue dichiarazioni in un’intervista a CBS Sports

A seguito della clamorosa trade che ha coinvolto DeMar DeRozan e Kawhi Leonard, l’approdo di DeMarcus Cousins ai Golden State Warriors è stato temporaneamente accantonato. A far tornare d’attualità l’argomento Boogie ci ha pensato il suo ormai ex compagno Anthony Davis. La star dei Pelicans, intervistata da CBS Sports, ha espresso la sua opinione sulla scelta di Cousins con queste parole:

Naturalmente sono rimasto scioccato dalla notizia, ma conosco DeMarcus. Se ha fatto questa scelta significa che era la scelta migliore per lui, per la sua carriera e per la sua famiglia. Capisco il fatto che questo sia un business, ovviamente sarei stato felice di avere la possibilità di giocare di nuovo con lui, ma da un certo punto in poi non è più stato chiaro come si stava sviluppando la sua situazione e a che cosa stesse pensando. Non è una cosa da poco passare dall’essere scambiato, pensare di meritare un rinnovo al massimo salariale e all’improvviso rompersi il tendine d’Achille.”

A differenza di molti, Davis ha dimostrato grande comprensione nei confronti del suo ex compagno e rispetta a pieno la sua scelta di firmare con i Warriors.
Davis e Cousins hanno costituito il front-court più letale della lega durante la scorsa regular season, e sono diventati il primo duo di lunghi a mantenere una media di 25 punti e 10 rimbalzi a testa.
Quando AD ha saputo che Boogie non sarebbe tornato a New Orleans, ha potentemente forzato la mano alla dirigenza dei Pelicans in modo che si assicurassero le prestazioni di Julius Randle. La richiesta di Davis è stata immediatamente accontentata e avremo la possibilità di goderci un nuovo front-court con caratteristiche diverse dal duo Davis-Cousins, ma con la possibilità di regalare ancora spettacolo.
Davis ha concluso l’intervista con una frase a metà tra lo scherzo e la minaccia:

Da questo momento in poi non giocheremo più insieme, e lui sarà costretto a provare a marcarmi.”

Cousins è avvisato.

 

Leggi anche:

NBA, David Robinson sulla situazione Spurs-Leonard

NBA, parole di fuoco tra Kevin Durant e CJ McCollum

NBA, il mercato secondo Durant:” LeBron? Mossa perfetta.”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in New Orleans Pelicans