Seguici su

News NBA

NBA, suicida Tyler Honeycutt: si è sparato

L’ex giocatore dei Sacramento Kings si è sparato al termine di una estenuante trattativa con la polizia

Tyler Honeycutt in maglia UCLA

È stato trovato morto all’interno di casa sua, a Los Angeles, il 28enne Tyler Honeycutt, stella della squadra partecipante all’Eurolega: il Khimki Moscow.

L’ex giocatore di UCLA si era barricato nella propria abitazione dopo che i poliziotti erano stati avvertiti dalla madre del giocatore di alcuni comportamenti strani da parte del figlio. Arrivata sul posto, la polizia di L.A. è stata subito accolta a colpi di pistola da parte di Honeycutt che, senza motivi apparenti, ha dato vita ad una sparatoria. Dopo diverse ore di trattativa l’ex giocatore di Sacramento ha deciso di porre fine alla propria esistenza con un colpo di pistola, come confermato dal tweet del dipartimento di polizia di Los Angeles. La vicenda è ancora in ricostruzione per accertare le motivazioni che hanno spinto il giovane al suicidio.

Tyler era stato draftato come 35esima scelta al Draft del 2011 dai Sacramento Kings, squadra con la quale ha giocato per due stagioni, con un minutaggio molto limitato, prima di trasferirsi in Europa.

 

Leggi anche:

Mercato NBA: Carmelo Anthony lascerà Oklahoma City

Mercato NBA: stallo tra Smart e i Celtics

NBA, Ariza presentato a Phoenix

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA