Seguici su

Curiosità

NBA Awards: ecco cos’hanno votato i giornalisti italiani

Svelato l’esito delle votazioni dei media per ogni categoria premiata

Dopo la cerimonia trasmessa in diretta TV, la NBA ha  reso noto, con la consueta trasparenza, l’esito delle votazioni dei media per ogni categoria premiata – dall’MVP al rookie dell’anno passando per il Most Improved Player. Ricordiamo che da quest’anno i tifosi hanno potuto votare per la prima volta per tutti i premi di fine stagione e il voto complessivo calcolato è stato sommato a quello degli addetti ai lavori.

Nel pool di giornalisti a livello globale figurano anche due italiani (The Voice Flavio Tranquillo per Sky Sport e Davide Chinellato per Gazzetta dello Sport) Andiamo a scoprire su chi hanno puntato i nostri portacolori.

MVP

Votazioni concordi per quanto riguarda il premio individuale più ambito: James Harden, LeBron James e Anthony Davis l’ordine sul podio. Nel computo totale, la stella di Houston si è imposta piuttosto nettamente, raccogliendo ben 86 voti come 1ª preferenza, contro i 15 del #23.

ROOKIE OF THE YEAR

Ben Simmons la spunta nella corsa al riconoscimento che quest’anno ha appassionato forse quanto quello di cui sopra. Flavio Tranquillo premia  Jayson Tatum, che ha brillato nella stagione dei biancoverdi, segnata da infortuni (2ª preferenza), mentre l’insider della Rosea resta sull’uno-due tra Simmons e Donovan Mitchell.

MOST IMPROVED PLAYER

Categoria dominata da Oladipo, eletto sostanzialmente all’unanimità. Scorrendo la lista noterete che in un solo caso il suo nome non appare come 1ª preferenza.

SIXTH MAN OF THE YEAR

Lou Williams ed Eric Gordon sono i primi due della classifica finale e anche nelle preferenze dei due votanti per l’Italia. Al terzo posto, entrambi premiano un membro della second unit dei Raptors: Poeltl  (Tranquillo), VanVleet (Chinellato).

DEFENSIVE PLAYER OF THE YEAR

Anche qui vittoria piuttosto agevole di Rudy Gobert, (89 voti come 1ª preferenza). Riconosciuti i meriti del centro francese, i  “nostri” premiano al  secondo e terzo posto rispettivamente Horford e Klay Thompson (Tranquillo) ed Anthony Davis e Jimmy Butler (Chinellato).

COACH OF THE YEAR

Il condottiero dalla panchina Mike D’Antoni è la 1ª preferenza di Davide Chinellato (4 voti totali al primo posto per l’ex Olimpia),  seguito da Dwane Casey e Quin Snyder. Snyder, Stevens, Stotts il podio di Flavio Tranquillo.

 

Leggi anche:

NBA, Celtics: accordo con Brad Wanamaker

NBA, Irving sulla scelta di Sexton di indossare il “suo” n. 2

NBA, Javale McGee: “Voglio restare ai Warriors per il resto della mia carriera”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Curiosità