Seguici su

Boston Celtics

NBA, Brad Stevens non soddisfatto della difesa

L’allenatore dei Celtics è convinto che per portare a casa la serie la propria squadra debba ancora salire di livello nella metà campo difensiva, sopratutto quando arriverà il momento di giocare a Philadelphia

Stevens

La serie tra Boston e Philadelphia è appena iniziata e questo Brad Stevens lo sa bene, per questo nell’intervista post-partita ha fatto sapere che nonostante la vittoria i suoi Celtics possono fare ancora meglio, sopratutto nella metà campo difensiva.

I bianco verdi hanno condotto la partita fin dal primo minuto, guidati dal trio RozierTatum-Horford che ha realizzato 83 dei 117 punti della squadra, interrompendo qualsiasi tentativo di rimonta della banda di Brett Brown, a cui non è bastato un Joel Embiid da 31 punti e 13 rimbalzi, non supportato adeguatamente dai propri compagni.

Nonostante l’assenza di Jaylen Brown privasse la squadra di uno dei migliori difensori sul perimetro, i Celtics sono riusciti a tenere Philadelphia ad un orrendo 19.2% da tre punti (5/26) limitando di molto le soluzioni offensive di hand-off e uscite dai blocchi degli avversari:

“Non credo che la nostra difesa sia stata buona come le ultime tre partite contro Milwaukee. Dobbiamo migliorare alcune cose. Con l’andare avanti della serie dovremo essere più bilanciati e attenti a raddoppiare Embiid perché loro ci possono punire da tre in qualsiasi momento. sono una squadra di grande talento sempre in grado di trovare il giocatore più caldo”

Queste le parole di Stevens, che ha fatto capire come il lavoro difensivo sia stato si sufficiente, ma allo stesso tempo le percentuali della squadra avversaria siano state anche frutto di una serata storta al tiro, con diversi tiri aperti che non sono semplicemente entrati.

Durante questi Playoff Boston ha dimostrato di non riuscire a trovare sempre la continuità con il canestro, sopratutto in trasferta (decima squadra per offensive rating con 106.9). Per questo motivo l’ex allenatore di Butler University sa che per poter condurre la serie sarà vitale essere il più vicini possibile alla perfezione in difesa, cosa che a Boston è riuscita per larghi tratti della stagione, chiudendo infatti al primo posto in regular season con 101.5 di definisce rating.

Gara 2 sarà nella notte tra giovedì e venerdì con i Sixers che avranno tutta l’intenzione di tornare a casa con il fattore campo ribaltato per poter poi sfruttare l’entusiasmo del Wells Fargo Center.

 

Leggi anche:

NBA, secondo Pat Riley Whiteside non era pronto per i Playoff

NBA, LeBron dice di essere “sfinito” dopo Gara 7

Rookie Ladder: Episodio finale

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Boston Celtics