Seguici su

News NBA

NBA, John Wall si aspetta cambiamenti al roster

La prematura uscita dai Playoffs sembra aver lasciato l’amaro in bocca a John Wall: il giocatore spera che la dirigenza apporti delle modifiche al roster per permettere alla squadra di tornare competitiva

Dopo che i suoi Wizards sono stati eliminati dai Toronto Raptors, John Wall ha manifestato tutta la sua frustrazione verso quei giocatori che si trovano nel roster attuale e che, per diverse ragioni, vorrebbero trovarsi in altre squadre.
La colpa di questa situazione è attribuita da Wall alla dirigenza, la quale secondo il giocatore dovrebbe avere il compito di potare i rami secchi e di trovare innesti di qualità per rendere la squadra competitiva.

Intervistato da ESPN, Wall non ha usato mezze misure per parlare della chimica di squadra e della sua volontà di tenere giocatori che vogliano veramente far parte del progetto:

Dobbiamo aggiungere un sacco di cose. Non penso di dover dire in quali posizioni specificamente, le persone che si trovano vicine alla nostra squadra sanno chi e che cosa può servirci per far crescere il team. Con queste parole non voglio gettare nessuno nell’ombra, perché ogni singolo membro attuale del roster ha dato tutto per far funzionare le cose e per provare a creare una buona alchimia con il resto dei giocatori. Allo stesso tempo, però, quando continui a provare, a provare e a provare ancora e le cose continuano a non funzionare, devi fare alcuni cambiamenti per migliorare la situazione

Parole molto dure da parte di Wall, probabilmente frustrato per la brutta stagione vissuta dalla sua squadra. I Wizards, infatti, dopo aver costretto i Celtics a giocarsi il tutto per tutto in Gara 7 alle semifinali di Conference dell’anno scorso, hanno decisamente deluso le aspettative, chiudendo la regular season all’ottavo posto con un record di 43-39.

La dirigenza dovrà fare del suo meglio per fornire a Wall e compagni nuovi profili con cui tentare di tornare tra le zone nobili della Eastern Conference e di prolungare la propria avventura ai Playoffs nella prossima stagione.

 

Leggi anche:

NBA, Alvin Gentry chiede ai suoi di tenere alto il ritmo

NBA, Ricky Rubio rischia di restare fuori per 10 giorni

NBA, Warriors: molto probabile il rientro di Steph Curry in Gara 2

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA