Seguici su

Miami Heat

NBA, ancora lamentele da parte di Hassan Whiteside

Whiteside prosegue la sua personale crociata contro lo scarso minutaggio riservatogli da coach Spoelstra

Whiteside

La post-season dei Miami Heat è finita questa notte, con la sconfitta in Gara 5 per 104-91 in casa dei Sixers. Protagonista in negativo della serie è stato Hassan Whiteside. Il centro degli Heat non è mai riuscito ad essere pienamente coinvolto dai compagni. Il tutto è peggiorato col rientro in campo di Joel Embiid: il camerunense ha praticamente cancellato Whiteside dalla serie e ha costretto coach Erik Spoelstra a panchinarlo più del solito.

La scelta di escludere il numero 21 dal campo per più tempo del solito aveva già causato lamentele da parte di quest’ultimo. Ora, con l’esclusione dai Playoff, Hassan si è ripetuto:

“Almeno datemi l’occasione di combattere. Avrei potuto capire se avessi giocato male per 30 minuti, ma così non ho avuto nemmeno la possibilità di provarci.”

Il minutaggio di Whiteside per questa Gara 5 è stato, in effetti, estremamente ridotto. Solo 10 minuti in campo, con un triste o/4 dal campo, condito sì da 5 rimbalzi ma anche da 3 falli commessi, con un Plus/Minus totale di -14.
Come per tutta la serie, il problema è stato la marcatura di Joel Embiid.

La capacità del camerunense di aprirsi sull’arco per tentare un tiro da 3 punti o di partire da lontano per attaccare il ferro sono state il più grande problema per coach Spoelstra, che ha dovuto adattare Kelly Olynyk, più mobile di Whiteside, sul 21 dei Sixers. Scelta che ha in qualche modo pagato dividendi, ma a discapito del centro titolare. Olynyk ha infatti chiuso con 18 punti, 8 rimbalzi, 6 assist e 3 rubate.

Con solo 15 minuti di utilizzo di media nella serie, Whiteside ha provato a giustificare così il suo scarso impiego:

“Abbiamo giocato nel modo in cui voleva il coach. Voleva allargare di più il campo, per questo lo ha fatto”

Evidentemente scontento per il suo scarso utilizzo, ha lasciato aperte le porte del suo futuro. Whiteside ha ancora due anni di contratto con gli Heat:

“Vedremo cosa succederà. Ora come ora, non sono in grado di dirvelo”

 

Leggi anche:

NBA, Pablo Prigioni e Thiago Splitter entrano a far parte dello staff dei Nets

Risultati della notte

NBA, Wesley Matthews eserciterà l’opzione sul contratto e rimarrà ai Mavs

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Miami Heat

Stiamo aggiornando la nostra Informativa sulla Privacy in ottemperanza al nuovo Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR).
Chiudendo questo disclaimer verrà settato un cookie a conferma della presa visione di questo avviso.