Seguici su

Minnesota Timberwolves

Thibodeau su Karl-Anthony Towns: “Deve essere più attivo”

Soli 8 punti per Towns nella partita di apertura fra i suoi Minnesota Timberwolves e gli Houston Rockets. Thibodeau sprona il suo talento ad essere più coinvolto.

Al suo debutto ai Playoffs non si può dire che Karl-Anthony Towns abbia soddisfatto le aspettative. Quanto meno nella fase offensiva del team di Tom Thibodeau che ha portato a casa una sconfitta in Gara 1 contro gli Houston Rockets.

Towns infatti ha chiuso la gara con 8 punti con 3-9 al tiro, 0-2 da dietro l’arco e 2 assist. Durante la regular season solo due volte KAT è stato tenuto sotto gli otto punti. Per undici volte ha registrato 9 tiri tentati o meno, numero abbastanza alto per un lungo della caratura del prodotto dei Kentucky Wildcats capace di segnare sia spalle a canestro che in situazioni di spot-up e dal palleggio.

Ed è questo che coach Thibodeau ha voluto sottolineare nel post partita. La strategia difensiva dei Rockets ha funzionato bene, continui cambi e raddoppi che hanno messo in difficoltà il lungo di Minnesota, ma la responsabilità maggiore per la scarsa prestazione offensiva è proprio del giocatore dominicano.

“Deve essere più attivo. Devi correre, far muovere la palla, tornare in post, continuare a muoverti, cercare la posizione giusta, prendere posizione sotto canestro. Devi sprintare in lungo e largo. Devi imparare a capire quando le squadre ti stanno raddoppiando, questo è ciò che devi fare. Devi fare la giocata giusta. Devi anche prendere posizioni in cui è difficile per loro raddoppiarti. La transizione è una parte importante di questo. Bisogna correre sul campo.”

In diversi possessi durante il match, Towns si è trovato in situazioni di mismatch, ossia in condizioni favorevoli, soprattutto spalle a canestro, contro un marcatore fisicamente inferiore come Eric Gordon o Chris Paul. Situazioni che non sono state sfruttate dal team di Minneapolis. Nonostante ciò Towns non sembra aver preso male i pochi tocchi durante la partita:

“Devo essere migliore su entrambi i lati del campo. Alla fine della giornata, credo sinceramente che ognuno dei miei compagni di squadra quando riceve la palla riesce a segnare ogni singola volta. Abbiamo giocatori così talentuosi che a volte il piano di gioco è così. Devo essere migliore a tutto tondo se ho intenzione di aiutare i miei compagni di squadra il più possibile.”

La superstar di Minnie ha giocato 40 minuti e raccolto 12 rimbalzi contro i primi della Eastern Conference. La solida prestazione del centro Rockets, Clint Capela, è stata in netto contrasto con Towns nella partita di apertura della serie. Capela ha segnato 24 punti, career-high, con 10-15 dal campo, 12 rimbalzi e 3 stoppate.

 

Leggi anche:

Porzingis sul futuro dei Knicks: “Mi devo fidare delle scelte del fron office”

Pelicans, Davis: “Vincere gara-1 mi ha tolto un peso dalle spalle”

76ers, Embiid sarà fuori anche per gara-2

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Minnesota Timberwolves

Stiamo aggiornando la nostra Informativa sulla Privacy in ottemperanza al nuovo Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR).
Chiudendo questo disclaimer verrà settato un cookie a conferma della presa visione di questo avviso.