Seguici su

Cleveland Cavaliers

Disastro Cleveland, LeBron: “Gara 2 sarà diversa”

La star dei Cleveland Cavs dice la sua dopo l’amara sconfitta subita nella notte contro Indiana, dimostrandosi fiducioso del cambio di marcia di tutti i suoi scudieri

Dopo la pesante sconfitta per 98-80 subita dai Cavs contro i Pacers, LeBron James (che ha perso per la prima volta in carriera una Gara 1 del primo turno di Playoff) ha subito voluto mettere le cose in chiaro con la stampa, non mostrando eccessivi segni di preoccupazione o di rammarico per la recente batosta casalinga.

“Sono sempre stato estremamente efficace durante la post-season,”

ha iniziato James, proprietario della sua 20esima tripla-doppia ai Playoff grazie ai 24 punti, 12 assist e 10 rimbalzi registrati nella notte.

“Voglio dire, sono sotto 0-1 nel primo turno. Dopo essere stato in svantaggio 3-1 durante le Finals, beh, credo si essere l’ultimo a cui chiedere come si rimonta una serie di Playoff.”

Nonostante il discorso del Re non faccia una grinza, viene comunque spontaneo ricordare che in quello (storico) 2016 la franchigia dell’Ohio poteva ancora contare sui servigi di Kyrie Irving, senza il quale oggi LeBron è costretto a fare fin troppi straordinari. È proprio l’assenza di un secondo violino (con tutto il rispetto per Kevin Love) infatti una delle cause di difficoltà maggiori per questi Cavs, oltre al fatto di avere molti giovani inesperti alla prima esperienza Playoff.

“Abbiamo diversi ragazzi alla loro prima esperienza in post-season, e oggi hanno imparato una grande lezione. Credo che dobbiamo essere tutti più calmi e precisi in quello che fanno; diciamo che è stata una partita di prova, sono sicuro che giocheranno tutti meglio in Gara 2. Non solo i giovani però, bensì anche i ragazzi con più esperienza, me compreso. Posso fare molto di più di quanto ho fatto vedere questa sera.”

Nessun dramma dunque per il #23 da Akron, che giustifica così il brutto esordio nella serie dei vari Clarkson (2-6 dal campo), Hood (3-7), Calderón (0-3) e Green (0-7 al tiro dopo una splendida stagione regolare da più di 13 punti di media). Ora però c’è assoluto bisogno di riposare per LBJ, che a fine intervista ammette:

“Devo riposare. Ho bisogno di questi due giorni di stop, non mi aspettavo di giocare 44 minuti. Spero che anche i miei compagni sfruttino questo tempo per recuperare fisicamente e mentalmente, pensando a quello di cui abbiamo bisogno per vincere la prossima partita.”

Gara 2 tra Indiana e Cleveland è in programma nella notte tra mercoledì e giovedì all’01.00 orario italiano, vietato mancare!!

 

Leggi anche:

Popovich su Leonard: “Non mi aspetto che rientri per i Playoff”

Pelicans, Davis: “Vincere Gara 1 mi ha tolto un peso dalle spalle”

Draymond Green è sicuro: “Sappiamo di cosa siamo capaci”

Commento

Commento

  1. Luchinho87

    16/04/2018 13:19

    Purtroppo James gioca in una squadra che senza di lui sarebbe arrivata 11esima in regular Season e lui fisicamente non può giocare 44 minuti a partita da qui alle Finals (sempre ammesso che superino oltre il secondo turno). La dirigenza ha lavorato malissimo quest’anno.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Cleveland Cavaliers

Stiamo aggiornando la nostra Informativa sulla Privacy in ottemperanza al nuovo Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR).
Chiudendo questo disclaimer verrà settato un cookie a conferma della presa visione di questo avviso.