Seguici su

Minnesota Timberwolves

Thibodeau su Karl-Anthony Towns: “Deve essere più attivo”

Soli 8 punti per Towns nella partita di apertura fra i suoi Minnesota Timberwolves e gli Houston Rockets. Thibodeau sprona il suo talento ad essere più coinvolto.

Al suo debutto ai Playoffs non si può dire che Karl-Anthony Towns abbia soddisfatto le aspettative. Quanto meno nella fase offensiva del team di Tom Thibodeau che ha portato a casa una sconfitta in Gara 1 contro gli Houston Rockets.

Towns infatti ha chiuso la gara con 8 punti con 3-9 al tiro, 0-2 da dietro l’arco e 2 assist. Durante la regular season solo due volte KAT è stato tenuto sotto gli otto punti. Per undici volte ha registrato 9 tiri tentati o meno, numero abbastanza alto per un lungo della caratura del prodotto dei Kentucky Wildcats capace di segnare sia spalle a canestro che in situazioni di spot-up e dal palleggio.

Ed è questo che coach Thibodeau ha voluto sottolineare nel post partita. La strategia difensiva dei Rockets ha funzionato bene, continui cambi e raddoppi che hanno messo in difficoltà il lungo di Minnesota, ma la responsabilità maggiore per la scarsa prestazione offensiva è proprio del giocatore dominicano.

“Deve essere più attivo. Devi correre, far muovere la palla, tornare in post, continuare a muoverti, cercare la posizione giusta, prendere posizione sotto canestro. Devi sprintare in lungo e largo. Devi imparare a capire quando le squadre ti stanno raddoppiando, questo è ciò che devi fare. Devi fare la giocata giusta. Devi anche prendere posizioni in cui è difficile per loro raddoppiarti. La transizione è una parte importante di questo. Bisogna correre sul campo.”

In diversi possessi durante il match, Towns si è trovato in situazioni di mismatch, ossia in condizioni favorevoli, soprattutto spalle a canestro, contro un marcatore fisicamente inferiore come Eric Gordon o Chris Paul. Situazioni che non sono state sfruttate dal team di Minneapolis. Nonostante ciò Towns non sembra aver preso male i pochi tocchi durante la partita:

“Devo essere migliore su entrambi i lati del campo. Alla fine della giornata, credo sinceramente che ognuno dei miei compagni di squadra quando riceve la palla riesce a segnare ogni singola volta. Abbiamo giocatori così talentuosi che a volte il piano di gioco è così. Devo essere migliore a tutto tondo se ho intenzione di aiutare i miei compagni di squadra il più possibile.”

La superstar di Minnie ha giocato 40 minuti e raccolto 12 rimbalzi contro i primi della Eastern Conference. La solida prestazione del centro Rockets, Clint Capela, è stata in netto contrasto con Towns nella partita di apertura della serie. Capela ha segnato 24 punti, career-high, con 10-15 dal campo, 12 rimbalzi e 3 stoppate.

 

Leggi anche:

Porzingis sul futuro dei Knicks: “Mi devo fidare delle scelte del fron office”

Pelicans, Davis: “Vincere gara-1 mi ha tolto un peso dalle spalle”

76ers, Embiid sarà fuori anche per gara-2

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Minnesota Timberwolves