Seguici su

Dallas Mavericks

NBA, Kidd su Doncic: “Sta diventando noioso”

L’head coach dei Mavs ha commentato la grande prestazione della sua stella contro gli Warriors

Luka Doncic

Proprio quando sembrava impossibile migliorare e mettere a referto numeri ancora migliori di quelli degli scorsi anni, Luka Doncic è salito ancora una volta di livello in questa stagione. Basta vedere l’elenco di partite da triple doppie con almeno 40 punti quest’anno: Doncic tre, resto della lega zero. La terza è arrivata proprio questa notte contro i Dubs, quando lo sloveno ha messo a referto 41 punti, 12 rimbalzi e altrettanti assist in 39 minuti sul parquet.

Trascinati dalla performance straordinaria del loro infermabile leader, i Mavs hanno battuto i Warriors per 116-113. La partita di Doncic ha lasciato tutti a bocca aperta, compreso anche il suo capo allenatore, Jason Kidd, che ha commentato:

“Sta diventando noioso. Voglio dire, spero di vedere qualcosa di diverso la prossima volta. Non so, potrebbe giocare solo con la mano sinistra. Sto scherzando, è uno dei migliori al mondo, e gioca sempre a questo livello. Qualcuno potrebbe darlo per scontato, ma questo ragazzo è davvero speciale”

Doncic è il miglior scorer della NBA quest’anno, e contro i Dubs ha siglato la sua quinta tripla doppia in stagione, la numero 51 da quando si trova nella lega. Secondo ESPN Stats & Information, è anche la sua quinta tripla doppia in carriera con almeno 40 punti segnati, e in questa statistica si trova quinto nella storia della lega, dietro solo a Oscar Robertson, Russell Westbrook, James Harden e LeBron James. A fine partita, anche Curry ha commentato la grande prestazione del suo avversario:

“La sua stazza fisica e il controllo della palla ti mettono in difficoltà per tutta la partita, e se aggiungi anche la sua abilità di three-level scorer, devi davvero preoccuparti di ogni aspetto del suo gioco. E poi, ovviamente, la sua visione di gioco è irreale. Ha un pacchetto offensivo completo, è un playmaker e anche uno scorer, e quando segna i tiri come stanotte diventa complicato da affrontare. Vuoi cercare di fermarlo e levargli qualcosa, ma è in grado di fare giocate su giocate”

 

Leggi anche:

NBA, Karl-Anthony Towns fuori per 4-6 settimane

Zion Williamson raggiunge le 100 partite NBA: “La sofferenza mi ha reso più forte”

NBA, Paolo Banchero guarda al Mondiale 2023: “Se starò bene fisicamente, parteciperò con l’Italia”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Dallas Mavericks