Seguici su

L.A. Lakers

NBA, rinnovo LeBron James: l’ufficialità dei Lakers e i retroscena dell’accordo

La franchigia ha ufficializzato la firma del rinnovo mentre escono le prime indiscrezioni

lebron james

È di ieri l’ufficialità del rinnovo di LeBron James che si è legato ai Los Angeles Lakers fino alla stagione 2024-2025. Ora che i nodi sul suo futuro sono stati sciolti, escono i primi retroscena sulla scelta del Prescelto.

Secondo Adrian Wojnarowski il giocatore avrebbe temporeggiato osservando attentamente al mercato dell’estate prossima, quando molte squadre avranno un salary cap disponibile oltre i 40 milioni di dollari e quindi in grado di firmare un top player. Nessuna di queste, però, avrebbe convinto James per l’assenza di potenziale per diventare una contender nel brevissimo periodo.

“LeBron ha guardato alla free agency della prossima stagione, le squadre che possono aver spazio salariale e non ha trovato nessuna situazione interessante da lasciarsi qualche opzione aperta e disputare la stagione con un accordo in scadenza”

Houston Rockets, Detroit Pistons, Indiana Pacers, San Antonio Spurs e Utah Jazz avranno liberi oltre 40 milioni di dollari, i Cleveland Cavaliers poco meno di 30 milioni e i Lakers circa 20 milioni.

Nel frattempo i Los Angeles Lakers hanno ufficializzato sui loro social l’accordo con il giocatore che aggiorna a 532 i milioni garantiti nei suoi contratti, primo nella storia dell’NBA davanti al collega Kevin Durant.

Il commento di Rob Pelinka, GM e Vice President of Basketball Operations, dei gialloviola:

“LeBron è un giocatore di basket generazionale che ha dimostrato di avere un impatto ancora maggiore come essere umano. Siamo entusiasti di continuare la nostra partnership con lui, assicurandoci che sia una forza trainante della cultura Lakers per gli anni a venire. La famiglia Lakers ha dimostrato più volte di essere il luogo ideale per i grandi giocatori per raggiungere grandi traguardi. Siamo grati a LeBron, con il suo talento, passione e etica del lavoro continuerà a consolidare la sua eredità a Los Angeles in tutto il mondo”

 

Leggi anche:

I Celtics e la NBA onoreranno Bill Russell in diverse partite

NBA, Andrew Wiggins scopre le carte: “Voglio finire la stagione nel team All-Difense”

Calendario NBA 2022-2023: le insidie dei back-to-back, squadra per squadra

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Lakers