Seguici su

Dallas Mavericks

NBA, Doncic felice nonostante la sconfitta: “Essere ai Playoff è divertente”

Lo sloveno è rientrato in campo dopo il problema al polpaccio

dallas

La stava per risolvere lui, ma un superbo finale da parte di Donovan Mitchell (e Rudy Gobert) gli ha rovinato tutti i piani. Luka Doncic è stato uno dei protagonisti di serata nella Gara 4 tra Utah e Dallas andata in scena ieri notte. I texani hanno perso 100-99 negli ultimi secondi del match, dopo essersi anche ritrovati sopra di 4 punti a 40 secondi dal termine.

Il play ha chiuso la sua personalissima prestazione con 30 punti, 10 rimbalzi e 4 assist a referto. Davanti ai microfoni dei giornalisti, Doncic è stato notato sorridente, nonostante la sconfitta. Questo perché lo sloveno è potuto tornare in campo dopo il delicato infortunio al polpaccio che lo aveva tenuto fuori nei primi 3 appuntamenti di questa serie Playoff NBA 2022 di Western Conference:

“Sono solo entusiasta di tornare. Mi sono divertito in campo. Mi sono semplicemente sentito bene a giocare a basket. Cosa c’è di meglio che farlo nei Playoff? I Playoff sono emozionanti, quindi sono solo felice di essere tornato”.

 

NBA, Mitchell: “Non volevamo l’ultimo tiro di Doncic”

Dopo il vantaggio di Utah a circa 10 secondi dal termine, i Jazz hanno impedito in ogni modo di far recapitare la palla dell’ultimo possesso nella mani dello stesso Doncic, raddoppiandolo. Così ecco che i texani hanno affidato il tutto a Spencer Dinwiddie che però ha mancato il tiro della vittoria. Queste le parole di Mitchell sulla situazione appena descritta:

“Il nostro obiettivo era ovviamente quello di non far tirare l’ultimo possesso a Doncic. Lui è un maestro in questo. Abbiamo lasciato la sfera nelle mani di Dinwiddie – che durante la stagione ha messo comunque canestri similari da quella distanza – per cui quando ha tirato ero comunque un po’ nervoso. Ma alla fine, tirare con Rudy Gobert di fronte è sempre difficile. Ci è andata bene.”

Doncic, che si è infortunato nel finale di stagione regolare ed è rimasto fermo 13 giorni, ha confessato di essersi sentito senza fiato in alcuni momento del match:

“All’inizio pensavo alla mia condizione attuale, poi ho smesso semplicemente di pensarci.”

Ora, l’appuntamento è per Gara 5.

 

Leggi Anche

Risultati NBA, Utah e Minnesota pareggiano la serie, Boston regola ancora Brooklyn

NBA, Nets al bivio: coach Nash commenta sconfitta in Gara 3 Playoff

NBA Playoff 2022: squadre qualificate, accoppiamenti, tabellone

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Dallas Mavericks